F1 | Ralf Schumacher sulla manovra di Mazepin in Francia: “Adesso i vertici del team dovrebbero intervenire”

“Credo che i vertici del team dovrebbero fare qualcosa, anche se il papà di Nikita ha investito molti soldi nel team” così Ralf Schumacher ha parlato della manovra di Mazepin nel corso del GP di Francia…

Ralf Schumacher Mazepin
Credits: Haas F! Team Media BAHRAIN INTERNATIONAL CIRCUIT, BAHRAIN – MARCH 25: Nikita Mazepin, Haas VF-21 during the Bahrain GP at Bahrain International Circuit on Thursday March 25, 2021 in Sakhir, Bahrain. (Photo by Andy Hone / LAT Images)

Nikita? Va troppo veloce senza lasciare spazio agli altri. Ora i vertici del team dovrebbero dire qualcosa, anche se suo padre ha investito parecchio” a parlare è Ralf Schumacher che, nel corso di un’intervista, ha parlato di Nikita Mazepin.

Il pilota russo, infatti, è stato, ancora una volta, al centro delle critiche a causa di una manovra tutt’altro che corretta. Nel corso del 5° giro, infatti, Nikita ha azzardato un sorpasso all’interno, costringendo il compagno di squadra ad andare fuori pista pur di evitare l’impatto.

Un atteggiamento, quello del pilota ventiduenne della Haas, che non è piaciuto a molti, soprattutto se si considera che non si tratta della prima volta. Già in Azerbajian, infatti, Mazepin si era reso protagonista di un‘azione decisamente al limite, anche allora ai danni di Mick Schumacher. Mick Schumacher che, anche questa volta, esattamente come a Baku, si è lamentato dell’atteggiamento aggressivo del compagno, affermando che sarà necessario parlare un’altra volta con il team per chiarire la situazione.

“Devo parlare con la mia squadra. Queste cose non devono e non possono succedere” ha detto il pilota della Haas ai microfoni di RTL. E adesso a dare ragione al tedesco, è anche lo zio Ralf Schumacher, ex di Williams e Jordan e attuale commentatore per Sky Sport Deutschland.

Secondo il fratello del sette volte campione del mondo, infatti, la manovra di Mazepin dovrebbe, almeno questa volta, richiamare l’attenzione dei vertici del team. “Sicuramente Mick e Nikita non avranno mai un rapporto stretto. Per capirci: vederli in vacanza insieme è impossibile” ha sottolineato l’ex pilota che ha poi spiegato quale, a suo parere, sarebbe il problema del ventiduenne russo.

“C’è solo una spiegazione per le manovre che Nikita mette in atto in pista contro gli altri piloti: non riesce a gestire la situazione. Il suo problema è, infatti, che non lascia abbastanza spazio agli altri e va troppo veloce”

Per fortuna alla fine in Francia non è successo nulla di grave. Mick è stato attento e ha guardato dietro. Se per caso non lo avesse fatto, però, sarebbe finita decisamente male. A quella velocità entrambi sarebbero potuti finire fuori pista e avere un incidente”

“La situazione, quindi, è critica e, secondo me, dovrebbero intervenire i vertici del team. So che il papà di Mazepin, ha investito molti soldi e ha dato, quindi, una grande mano al team, ma quando è necessario è necessario”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Francia – Analisi Passo Gara: Verstappen ribalta la gara due volte contro Hamilton!