F1 | Red Bull alla ricerca di un sedile per Albon nel 2022

Dopo il rinnovo di Perez si sono chiuse definitivamente le possibilità di un ritorno di Albon in orbita Red Bull il prossimo anno. Il team austriaco sta quindi cercando un sedile per permettere al thailandese di correre in F1 nel 2022.

Red Bull Albon 2022

Il rinnovo di Perez per il 2022 e la quasi certa riconferma di Gasly e Tsunoda in AlphaTauri, han chiuso le porte a un eventuale ritorno di Albon da titolare in uno dei due team della famiglia Red Bull per il prossimo anno.

Dopo aver corso in Red Bull per metà stagione 2019 e per tutta la stagione 2020, Albon si è ritrovato senza un sedile per la corrente stagione di Formula 1. Il thailandese si è infatti dovuto accontentare del ruolo di collaudatore e pilota di riserva per Red Bull e AlphaTauri in F1, e di correre, sempre per Red Bull, nel DTM.

Horner, subito dopo l’annuncio del rinnovo di Perez, ha dichiarato che la Red Bull sta provando a vedere se ci sono altre squadre in F1 che potrebbero prendere Albon.

Leggi anche: F1 | GP Belgio – Nuovo telaio per Leclerc dopo l’incidente in FP2

“Alex rimane una parte importante della squadra”, ha ribadito Horner. “Quest’anno ha giocato e continuerà a giocare un ruolo chiave. Stiamo vedendo se potrebbe esserci qualche opzione in F1 per la prossima stagione, ma nel caso in cui non ci sia alcun sedile disponibile continuerà a fare per noi quello che sta facendo quest’anno”.

Le uniche squadre con dei posti liberi per il 2022, al momento, sono Alfa Romeo e Williams, ma la concorrenza per quei sedili è agguerrita.

“Nel DTM sta facendo un gran lavoro e lo scorso weekend, al Nurburgring, ha vinto la sua prima gara. Alex è un pilota veloce e una parte importante del nostro team”, ha tenuto a ribadire Horner.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

 

Nicola Fedeli

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sono un grande appassionato di F1 e di MotoGP da sempre.