Formula 1

F1 | Red Bull annuncia la data di presentazione della vettura

Red Bull, attraverso i propri social, ha rivelato la data di presentazione della nuova vettura, che avverrà a New York.

Presentazione Red Bull
La presentazione della Red Bull sarà il 3 Febbraio, a New York – Credit Photo: ©Formula 1

Il team anglo-austriaco, al momento, sarà il primo a svelare la nuova monoposto. La presentazione si terrà il 3 Febbraio, tre giorni prima dell’evento Williams. Così come il proprio team satellite, Alpha Tauri, anche Red Bull toglierà i veli alla nuova macchina nella Grande Mela.


Troppi banner? Stiamo lavorando per rendere il sito più confortevole, seguici e lascia i tuoi feedback sul canale Telegram dedicato.

Le aspettative per la stagione 2023 sono altissime. Verstappen, reduce da due titoli mondiali consecutivi e Red Bull, freschi vincitori del mondiale costruttori dopo 9 anni di attesa, sembrano un binomio destinato a lasciare ben poco alla concorrenza.


Leggi anche: F1 | UFFICIALE: James Vowles è il nuovo team principal Williams


Il 2022 per gli austriaci e per la loro punta olandese è stata una vera e propria prova di forza. Dopo un avvio promettente per Ferrari e difficile per Red Bull, colpita da tre problemi tecnici e conseguenti ritiri nei primi due Gran Premi, la stagione ha preso tutt’altra piega. La RB18 si è dimostrata essere un’opera d’arte degna della sua penna, Adrian Newey.

La base di partenza per la RB19 è quindi ottima. Lo sviluppo della nuova vettura si concentrerà sul limare quelli che erano i piccoli difetti della sua sorella minore. Il peso sarà sicuramente uno dei punti chiave, e chissà che finalmente non debutterà il nuovo telaio che tanto scalpore fece nel paddock la scorsa stagione.

Ferrari e Mercedes non staranno di certo a guardare. Anche se entrambi i team hanno perso degli uomini di punta, Binotto per Ferrari e Vowles per Mercedes, difficilmente lasceranno vita facile alla Red Bull. Verstappen e Perez saranno chiamati a difendere i loro titoli da degli avversari affamati, anche se entrambi, nonostante le molteplici vittorie, di fame sembrano averne ancora da vendere.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter