F1 | Red Bull – Christian Horner favorevole alle vetture simili: “Aumentano la competizione”

Nei scorsi giorni ha creato scalpore la somiglianza tra la Racing Point RP20 e la Mercedes W10. Il team principal della Red Bull, Christian Horner, crede invece che una soluzione del genere non possa che giovare alla F1

Formula 1 Red Bull
Credit: Red Bull Racing

La F1 da anni rappresenta il punto di riferimento per il motorsport come catalizzatore di tecnologie e soluzioni all’avanguardia. Questo aspetto è indiscutibilmente legato alla disponibilità di budget, ragion per cui i top team sono i più avvantaggiati. F1 Red Bull horner

Per questo motivo le collaborazioni tra i top team e i team clienti  giocano un ruolo chiave. La Racing Point in particolare con la presentazione della RP20 ha fatto scalpore perchè la vettura ha un certa somiglianza con la Mercedes W10 campione del mondo nel 2019 con Lewis Hamilton. Questo quindi ha fatto sorgere la domanda su quale possa essere il limite del concetto di collaborazione. F1 Red Bull horner
Di parere positivo sembra essere Christian Horner, uno dei protagonisti delle collaborazioni vista la presenza nel mondiale di Red Bull e Alpha Tauri. Ai microfoni di motorsport.com ha così commentato:

“Le collaborazioni sono linfa vitale per la Formula 1. Senza di esse, come sarebbero in grado di competere team quali Alpha Tauri, Racing Point, Haas ed Alfa Romeo? Dai primi dettagli visti sulle vetture, sembra che altri abbiamo enfatizzato di più questo concetto. Tuttavia se è conforme al regolamento, perchè preoccuparsi?”

Craig Evans per F1inGenerale

Horner inoltre ha aggiunto che questa soluzione, ossia avere delle vetture simili non possa che creare una griglia di partenza molto più equilibrata e una maggiore competizione. D’altra parte invoglia anche altri team ad entrare:

”Liberty Media non vuole auto tutte uguali ma credo che alcune componenti come ad esempio cambio e sospensioni possano essere condivisi senza problemi.”

Polemico invece il team principal della McLaren, Andreas Seidl, colui che sta risollevando le sorti del team di Woking. Secondo il tedesco, la FIA e Liberty Media dovrebbero intensificare i controlli a riguardo: F1 Red Bull horner

”C’è poco da discutere; il regolamento dice in maniera chiara cosa si può o non si può fare. La cosa fondamentale è fare in modo che il regolamento sia rispettato (ad esempio nel caso delle simulazioni CFD) ed evitare che il lavoro di un team possa essere ceduto ad un altro.”

Seguici su Instagram

F1 | Analisi tecnica Mercedes – DAS: di cosa si tratta e quali sono i vantaggi?