Formula 1

F1 | Red Bull, gli effetti della nuova galleria del vento si vedranno dal 2027

Christian Horner ha annunciato che la costruzione della nuova galleria del vento Red Bull inizierà nel 2024.

Dopo l’incredibile dominio di quest’anno, a Milton Keynes potranno sicuramente passare un inverno più sereno. Tuttavia in casa Red Bull stanno lavorando non solo sulla RB20, ma anche sul progetto della nuova galleria del vento. Christian Horner ha infatti dichiarato che i lavori per la costruzione del nuovo impianto inizieranno nel 2024. L’obiettivo è quello di avere la galleria pronta per lo sviluppo della macchina del 2027.

red bull galleria del vento fabbrica milton keynes 2027 factory sede christian horner team principal
Christian Horner, Team Principal Red Bull – Credits: Red Bull Content Pool

Cambio di location

Il piano iniziale di Red Bull era quello di costruire la nuova galleria del vento vicino alla sede principale. Alla fine però è stata scelta un’altra posizione a causa dell’aggiunta del reparto powertrain che collaborerà con Ford. Questo cambiamento ha richiesto dei nuovi documenti e quindi ha fatto leggermente slittare l’inizio dei lavori.

Red Bull attualmente utilizza una galleria parecchio datata. L’impianto, situato a Bedford, risale infatti al 1946 e veniva utilizzato per lo sviluppo di arei militari. Una vera e propria “reliquia della Guerra Fredda”, come definita da Horner. A Milton Keynes hanno quindi deciso di ammodernarsi e di costruire una struttura più in linea con quelle dei rivali.


Leggi anche: F1 | Verstappen si tiene in allenamento, in pista con una Ferrari GT3


Il Team Principal della Red Bull ha dato un aggiornamento sui lavori che inizieranno il prossimo anno. “Dato che le gallerie del vento sono fondamentali, abbiamo dovuto seguire i tempi ed investire per costruirne una nuova. I lavori inizieranno nel 2024. Probabilmente la vettura del 2027 sarà la prima a beneficiare di questa nuova struttura.

A quanto pare dunque la nuova galleria non sarà disponibile per il cambio di regolamenti che avverrà nel 2026. Con le nuove regole le vetture dovrebbero essere abbastanza diverse da quelle attuali. Si parla infatti di macchina più piccole e magari con elementi di aerodinamica attiva. Vedremo se Red Bull riuscirà ad accelerare sulla tabella di marcia per anticipare l’entrata in funzione del nuovo impianto.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Copertina: Red Bull Content Pool