F1 | Red Bull – Honda: è quasi fatta per il 2019

Il binomio Red Bull-Renault nato nel 2007 sembra essere agli sgoccioli. Dopo aver testato la Power Unit Honda sul junior team Toro Rosso, la Red Bull pare pronta al cambio di motorizzazione. Red Bull Honda

Red bull Honda

Secondo la fonte Autobild.de, la Red Bull sarebbe ad un passo dal cambio di fornitura per la prossima stagione. Dall’inizio dell’era ibrida, il team austriaco ha cominciato a guardarsi attorno alla ricerca di un nuovo motore che possa permettere alle Red Bull di poter competere anche sul fronte potenza con i diretti rivali, viste le scarse prestazioni, se paragonate ai propulsori Ferrari e Mercedes, del motore Renault.  Il weekend canadese è stata con tutta probabilità la goccia che ha fatto traboccare il vaso: se la Red Bull aveva ancora dubbi su quale fornitura scegliere per le prossime stagioni, quella media di 3 decimi persi dai rivali nell’ultimo settore di potenza deve aver tolto ogni perplessità.

Secondo le parole del consulente Red Bull Helmut Marko, l’aggiornamento portato in Canada dal propulsore giapponese avrebbe incoraggiato la scelta del team austriaco,;con un miglioramento quantificato di circa 3 decimi al giro.
Rispetto al triennio con la McLaren inoltre, il motore Honda sembra aver trovato anche una buona affidabilità,;necessaria per un top team come la Red Bull.

Red bull Honda

La decisione di passare al propulsore nipponico è una pessima notizia per la Renault. I francesi volevano a tutti costi mantenere il rapporto con la Red Bull, in quanto al momento il proprio team ufficiale e la squadra cliente,;la McLaren, sembrano essere entrambi ancora molto lontani dal poter lottare per la vittoria.

Il passaggio alla Honda segnerà l’inizio di una nuova era per la Red Bull, nella quale il team austriaco spera di poter tornare a poter lottare costantemente per la vittoria.

Foto: Redbullracing.redbull.com, tororosso.it

Leggi anche:

F1 – GP Canada: bilancio complessivo positivo per Red Bull

F1 | Red Bull – Honda: è quasi fatta per il 2019
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"