A TCFormula 1Interviste

F1 | Red Bull spavalda: “Copiarci? Se non capisci cosa stai copiando, è tutto inutile”

Red Bull non teme di essere copiata dai rivali in F1: secondo Pierre Wache, direttore tecnico, sarebbe uno sforzo (quasi) inutile.

Red Bull e Pierre Wache non temono le copie dei rivali in F1. Il team di Milton Keynes, dopo la dominante stagione 2023, pare abbia già da tempo completato lo sviluppo della prossima RB20. Secondo alcune fonti, il focus starebbe già spostandosi sulla monoposto 2025, ultima iterazione prima del cambio dei regolamenti tecnici. Il resto della griglia deve inseguire, ma occhio al commettere ingenuità.

Red Bull F1 copiare Pierre Wache
Pierre Wache a colloquio con Giampiero Lambiase, Max Verstappen e Christian Horner – Red Bull Content Pool

La prossima stagione di Formula 1 comincia a prendere forma. I team si preparano alla presentazione delle proprie monoposto, con il sogno di ricucire lo strappo dato al resto della griglia da Red Bull, nel 2023. Il concept vincente sembra quello di Milton Keynes e sempre più squadre ne trarranno ispirazione per il Mondiale venturo.

In questo contesto, Pierre Wache, direttore tecnico Red Bull, si è mostrato spavaldo verso il pericolo di venire copiati dai rivali: “Copiare è possibile, credo – ha dichiarato ad Autosport – Ma come in ogni faccenda tecnica, un conto è sapere cosa abbiamo fatto, un conto è capirne il motivo. Se non sai perché abbiamo fatto qualcosa, puoi copiare tutto ciò che vuoi, ma sarebbe meglio restare su ciò che comprendi“.


Leggi anche: F1 | Simone Resta torna in Ferrari? Sì, ma non nel suo vecchio ruolo


Il concetto di “copia“, in Formula 1, non è certo una novità. Lo stesso Pierre Wache ammette: “Anche noi copiamo certe cose. Magari si copia qualcosa di sbagliato, ma puoi anche prendere ispirazione da ciò che fanno gli altri. Vedi qualcosa dagli altri, ci aggiungi un’altra idea e così fai crescere e sviluppi il tuo concept. Ma si tratta sempre di comprendere quel particolare aspetto, non puoi copiare e basta“.

Non manca un commento alla stagione dominante di Red Bull: “La nostra RB19 aveva delle debolezze, ma non così importanti. Essere dominanti dipende anche da quel che fanno gli altri. Non voglio mettergli pressione ma… Noi abbiamo ancora ampio margine di miglioramento“.

Foto Copertina: Red Bull Content Pool

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale