F1 | Redaelli: “Per il GP di Monza avremo il pubblico, ancora qualche giorno per l’ufficialità. Green Pass? Sarà necessario”

“Sono certo che tornerà il pubblico a Monza, ancora qualche giorno e potremo dirlo ufficialmente” così Giuseppe Redaelli, presidente della società che gestisce l’autodromo di Monza, ha parlato dello storico appuntamento

GP Monza Redaelli
AUTODROMO NAZIONALE MONZA, ITALY – SEPTEMBER 05: The drivers all head for the track at the start of Q1 during the Italian GP at Autodromo Nazionale Monza on Saturday September 05, 2020 in Monza, Italy. (Photo by Charles Coates / LAT Images)

“Sono certo che tornerà il pubblico a Monza, ora è solo questione di qualche giorno e poi potremo dirlo ufficialmente” a parlare è Giuseppe Redaelli, presidente della società che gestisce l’autodromo di Monza e, secondo cui, quest’anno i tifosi torneranno a vedere il GP dal vivo.

Nel corso della tradizionale Festa dell’automobilista, infatti, Redaelli ha parlato del GP che si dovrebbe svolgere prima della metà di settembre. A detta dell’italiano, infatti, finalmente quest’anno i tifosi, del Cavallino e non, potranno riempire le tribune dell‘Autodromo.

Un traguardo, questo, non da nulla, visto com’è andata la scorsa stagione, visti gli appuntamenti che, anche quest’anno, si sono tenuti a porte chiuse. Per ora diciamo che è questione di giorni e poi potremo dire ufficialmente che a Monza ci saranno anche i tifosi. Il pubblico potrà assistere come sempre al Gran Premio ed i biglietti saranno disponibili tra non tanto ha detto Redaelli.

“Il punto è che a Silverstone c’erano un sacco di persone, più o meno 100 mila tifosi. Da noi invece ancora non si hanno certezze e risposte chiare. Io vorrei dare al più presto il via per la prevendita dei biglietti. Anche perché gli altri autodromi lo stanno facendo senza problemi”

GP di Monza a porte aperte, dunque, anche se, per accedere, sarà indispensabile il Green Pass. Solo così, infatti, l’evento potrà essere più sicuro, evitando di peggiorare la situazione già di per sé non facilissima. “Ovviamente per entrare servirà il Green Pass. Noi infatti vogliamo che il Gran Premio si svolga nella maniera più sicura possibile e per farlo servirà aver fatto il vaccino”

Serve però anche che il Governo ci dia delle certezze. Al momento, infatti, ancora non sappiamo cosa si potrà fare e cosa dovremo evitare, nonostante l’ACI abbia già parlato tante volte con il governo. Se vogliamo organizzare il GP, però, abbiamo bisogno di risposte in tempi non troppo lunghi”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1| Russell ha messo fine alle voci sul suo futuro in Red Bull