F1 | Renault possibile fornitrice per Red Bull dal 2022

Nonostante i diversi screzi avvenuti in passato, la casa francese potrebbe ritornare a produrre motori anche per la squadra di Milton Keynes.

Red Bull Renault

Tanti litigi, tanti dissapori, ma chi si ricorda i gloriosi vecchi tempi? Con Renault infatti, la Red Bull ha costruito il suo impero di quattro anni, macinando pole, vittorie e record. All’avvento dell’era ibrida però, è arrivato anche il netto calo dei motori transalpini, che hanno perso costantemente competitività e affidabilità. Anni come il 2015 sono assolutamente da dimenticare per entrambe le parti, che però non hanno più ritrovato il giusto feeling nelle stagioni successive.

I numeri parlano chiaro: dopo 47 successi dal 2009 al 2013, ne sono arrivati appena 12 dal 2014 al 2018. Quattro volte di meno, a parità di anni. Un dato che ha portato al divorzio, anche in maniera piuttosto brusca, con gli austriaci che si sono affidati a Honda per ripartire. Ma oggi, è arrivata l’ufficialità che i giapponesi non continueranno in Formula 1. E dunque, cosa potrebbe accadere? Semplice: un ricongiungimento tra le parti, una sorta di. “Dimentichiamo il passato, guardiamo al futuro”.

Si, perché le opzioni per il team anglo-austriaco sono limitatissime, e l’unica soluzione pare essere il ritorno alle origini. Ma anche a Renault potrebbe far comodo…

La stagione 2020 sarà ricordata, ad oggi, come quella del settimo titolo di Lewis Hamilton, e quella forse con meno concorrenza negli ultimi anni. Sicuramente, nessuno dei rivali dei tedeschi vorrà arrendersi, tanto meno la Red Bull. Il secondo posto in classifica costruttori sembra quasi certo, ma per la prossima stagione si punta al bersaglio grosso. Honda ha infatti assicurato che arriverà una nuovissima power unit, in grado di portare l’ultimo assedio alla Mercedes.

Si, ma dopo? Al momento, c’è il vuoto più totale. Un accordo con gli uomi di Brackley sembra improbabile, e lo stesso vale anche per la Ferrari. Il discorso cambia non di poco i francesi. Il costruttore e motorista, già dal 2021, si ritroverà con zero team clienti, causa passaggio di McLaren ai motori della casa della Stella a Tre Punte. E per un team come Renault, che non vince dal 2013, il ritorno con Red Bull sarebbe l’unica opzione, anche per far entrare un po’ più di denaro nelle proprie casse.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Verstappen pronto a lasciare Red Bull? Quella clausola di rescissione relativa ad Honda…

 

 

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.