F1 | Renault sta con Ferrari: “No al congelamento dei motori dal 2022”

La Renault si è unita alla Ferrari nell’opporsi alla richiesta di congelamento dei motori a partire dal 2022, formulata dalla Red Bull e sostenuta da Mercedes.

abiteboul renault congelamento motori 2022 ferrari red bull honda mercedes horner binotto
AUTOhebdo

L’idea di un congelamento dei motori è arrivata da Red Bull, che sta cercando di trovare un modo per rilevare il progetto Honda in modo da poter utilizzare le loro power unit, dopo che il produttore giapponese si ritirerà. congelamento motori 2022 ferrari renault

Per il team austriaco questa via sarà percorribile solamente con un blocco allo sviluppo dei motori. In quanto in Red Bull non possono permettersi gli enormi costi che deriverebbero dal continuo aggiornamento di questi motori così complessi.

L’imposizione di un simile congelamento richiederebbe il supporto delle squadre rivali. Tuttavia la Ferrari ha già indicato che non appoggerà l’idea, ed ora anche Renault ha comunicato la propria contrarietà a questa eventuale regola.

In conferenza stampa, il Team Principal Renault, Cyril Abiteboul, ha affermato che gli ambiziosi piani di sviluppo del suo team per il futuro non possono supportare l’idea di congelamento del motore. Abiteboul ha sottolineato come la sua idea sia cambiata rispetto a diversi mesi fa; quando la Red Bull si era opposta a una simile proposta di congelamento, per permettere ad Honda di continuare a lavorare sul motore.

Le dichiarazioni di Abiteboul

“Se me lo avessero chiesto sei mesi fa, avremmo spinto al massimo per un budget cap ancora più basso, per cercare di contenere i costi del telaio, ma anche per ridurre quelli relativi al motore accettando un congelamento. Ma la Red Bull e la Honda erano contrarie, e l’abbiamo accettato.”

“Così abbiamo continuato su una strada diversa. Da allora, siamo stati molto impegnati a lavorare sui motori 2022 e, se oggi mi chiedete cosa penso del congelamento dei motori, la mia posizione è chiaramente diversa da quella che avevo sei mesi fa.”

“Sono contrario al congelamento dei motori. Non abbiamo alcuna intenzione di fermare quello che potrebbe essere un progetto molto importante per noi. Non lo accettiamo.”

Dobbiamo parlare per trovare una soluzione per i motori del futuro, anche dal punto di vista della sostenibilità dei nuovi propulsori. Siamo favorevoli a parlare di piani a medio-lungo termine per i motori del futuro, ma non certo a congelare i propulsori”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Binotto racconta la difficile chiamata a Vettel per il licenziamento dalla Ferrari

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1