F1 | Renault tratta con la FIA per i test di Alonso nel 2020

La Renault è in trattativa con la FIA per ottenere il permesso di poter eseguire dei test post stagione con Fernando Alonso. Il pilota asturiano non avrebbe i requisiti per poter fare i test ad Abu Dhabi, non essendo un “giovane pilota”.

Alonso Renault test
Credits 500 miglia di Indianapolis

A fine stagione, ad Abu Dhabi, Fernando Alonso potrebbe fare dei test con la Renault per potersi preparare alla stagione 2021, quando farà il suo ritorno in Formula 1.  L’uso del condizionale è d’obbligo dal momento che la Renault sta trattando con la FIA per ottenere l’autorizzazione.

In un’intervista esclusiva a Motorsport.com, il team principal Renault Cyril Abiteboul ha dichiarato su Alonso: “Inizialmente [l’approccio] era, guido quando guido. Ma ora ho la sensazione che lui è davvero desideroso di poter guidare la macchina attuale. Quindi stiamo esaminando l’opportunità di farlo”.

Abiteboul ha escluso l’impiego di Alonso nelle FP1: “Quindi voglio dire, non sto parlando di FP1 perché francamente non ne ha bisogno: non ha bisogno dell’esposizione dell’FP1. E abbiamo chiaramente bisogno di creare l’opportunità.  Vorremmo vederlo in macchina perché sento che ne ha fame.”

I test post stagione saranno ad Abu Dhabi

I regolamenti di test della Formula 1 sono stati modificati per quest’anno in seguito alla pandemia di coronavirus.

Gli anni scorsi, i test post stagione ad Abu Dhabi duravano tre giorni ed erano utilizzati sia per far provare giovani piloti sia per testare le gomme per la stagione successiva.

Il prossimo anno non ci saranno modifiche alle gomme Pirelli, quindi non saraà necessario fare i testi. I team hanno convenuto che i test nel circuito di Yas Marina sarebbe stati solo di due giorni, coinvolgendo solo i giovani piloti.

Il regolamento stabilisce che i team possono correre con due monoposto al giorno.

Fernando Alonso non ha i requisiti per partecipare ai test. Una clausola afferma che i piloti ammissibili per il test: “se non diversamente approvato dalla FIA, non devono aver gareggiato in più di due gare del Campionato del Mondo di F1 durante la loro carriera.”

Quindi, la Renault per poter far scendere in pista Alonso deve chiedere un’autorizzazione alla FIA.

Alla domanda se il test al termine della stagione ad Abu Dhabi  sarebbe stata la migliore possibilità, Abiteboul ha risposto: “Sì, assolutamente. Dobbiamo vedere se può accadere in base ai criteri di test. Quindi stiamo parlando con la FIA di questo. Con così tanti piloti che cambieranno team l’anno prossimo, è possibile che la Renault non sia la a fare la richiesta di far scendere in pista i piloti 2021 ad Abu Dhabi”.

Quando Alonso ha firmato con la Renault, era consapevole che il 2021 sarebbe stato un anno di transizione in vista del 2022, quando entrerà in vigore il nuovo regolamento. Tuttavia, Abiteboul dice che il pilota asturiano sta cambiando idea, poiché la Renault è in lotta per i podi.

All’inizio, era molto più concentrato sul futuro“, ha detto. “Molto più focalizzato sul 2022, dimenticando e cancellato il 2021”.

Ma come vede che stiamo iniziando ad avere battaglie interessanti in pista, Fernando, vuole nutrire il sangue, in modo positivo. Vuol capire se c’è qualcosa che può afferrare già nella prossima stagione.”

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Toto Wolff contro la griglia invertita: “Siamo la Formula 1, mica un reality show”

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.