F1 – Resoconto novità tecniche GP USA 2018 – Mercedes costretta a chiudere i mozzi

Ben ritrovati lettori, qui sulla mia rubrica, per visualizzare le novità portate dalle squadre per questi ultimi due appuntamenti. Gomme Mercedes

Mercedes

Quella di Mercedes non è proprio una novità, ma un passo indietro, obbligato dalla federazione. Infatti è stata dichiarata illegale la soluzione di mozzi soffiati al posteriore, introdotta in Belgio per;far defluire l’aria calda dai cestelli dei freni ed evitare il surriscaldamento delle ruote posteriori. Gomme Mercedes

Quando ad Austin hanno proceduto alla rimozione di tale soluzione, la W09 è tornata la monoposto mangia-gomme di inizio stagione. È comunque giusto ricordare che il regolamento vieta esclusivamente le soluzioni che diano un vantaggio aerodinamico, mentre Mercedes ha;sempre dichiarato che questo aggiornamento è stato portato per gestire al meglio le gomme.

Gomme Mercedes
Ph. A.Fabrega
Ferrari

Nuovo fondo ad Austin, con tre set di pinzette verticali nella zona del marciapiede, situate sopra le fessurazioni. Una soluzione utile a spingere i flussi verso l’esterno delle ruote posteriori. Soluzione che sarà molto utile nel 2019, quando la gestione dei flussi nella zona esterna delle ruote cambierà molto.

Altra novità riguarda i bargebord, dove anche qui sono spuntate delle pinnette verticali, in stile HAAS.

Prove comparative sull’ala anteriore, dove è stata studiata una soluzione con 3 e 4 derive nella zona interna delle paratie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Red Bull

Nuova paratia laterale, portata in Giappone, modificata nel disegno per migliorare la pulizia dei flussi direzionati verso l’esterno della ruota anteriore.

McLaren

In Giappone, la McLaren ha fatto esordire una nuova paratia laterale, molto semplice nel suo design, senza aperture e feritoie. Configurazione molto simile alle paratie concesse dal regolamento 2019. Soluzione che dovrebbe garantire più velocità sul dritto.

Un’altra novità riguarda il musetto, dal quale sono state rimosse le due bandelle verticali a lato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Toro Rosso

Il team Faentino ha applicato una deriva sulla paratia dell’ala anteriore, in stile Ferrari, che permette il passaggio dell’aria al di sopra delle ruote anteriori e ha portato negli USA una nuova soluzione di sidepod, ora con 3 elementi verticali, contro i due precedenti. Toro Rosso ha presumibilmente lavorato sull’affinità aerodinamica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

F1 | GP USA – Sauber: un’America agrodolce.

Gomme Mercedes Gomme Mercedes Gomme Mercedes Gomme Mercedes Poi. Dopo.  Poi. Dopo.

F1 – Resoconto novità tecniche GP USA 2018 – Mercedes costretta a chiudere i mozzi
Lascia un voto