F1 Ricciardo svela alcuni dettagli del contratto McLaren: “C’è il tempo per arrivare dove vogliamo”

Daniel Ricciardo si è confrontato con i media sulla stagione 2021 che comincerà a fine marzo, apparendo visibilmente eccitato all’idea di iniziare una nuova avventura con la McLaren.

 

Il 2021 si prospetta un anno molto interessante per Daniel Ricciardo. Il 31enne di Perth disputerà la sua decima stagione completa in Formula 1, e non nasconde certo l’entusiasmo. Come da lui stesso dichiarato, questa sarà la sua più grande opportunità in carriera, e con un team come McLaren alle spalle, forte per la prima volta dopo 7 anni di una power-unit Mercedes, le aspettative sono più che alte. Durante una conferenza tenutasi questo pomeriggio con i media, Ricciardo ha discusso di alcune tematiche interessanti di questo 2021. Ricciardo contratto McLaren

La stagione con McLaren

Quando arrivi in un nuovo team, qual è l’aspetto più difficile al quale ti devi adattare?

“Forse il convincersi di essere veramente parte del team. Non solo come pilota, ma anche dal lato ingegneristico. Ho fatto parecchi meeting in questi giorni, con tutto il reparto corse, e sta tutto nel sederti con i ragazzi in fabbrica e integrarti con loro. Questo dà ancora più forza del solo essere pilota.”

Cosa ti fa pensare che in McLaren otterrai il successo che non hai conseguito con Red Bull e Renault?

“Non abbiamo una sfera di cristallo, e non posso dire con certezza perché questa sia la strada giusta. Lasciare la Red Bull o la Renault ed essere 100% sicuro di quello che succederà non è possibile, ma penso che la McLaren abbia fatto grandi passi avanti, soprattutto in ottica 2022, quando i regolamenti cambieranno. Hanno lavorato sul lungo periodo, e penso che ciò che ci aspetta sarà interessante. Credo molto nelle persone che lavorano nel team e spero di ripagarli con buoni risultati.”

Le aspettative di Ricciardo per il 2021 e per i prossimi anni

Ricciardo contratto McLaren

Gli scorsi due anni hai avuto a disposizione una Power Unit Renault, mentre da quest’anno avrai un motore Mercedes. Quali sono le tue aspettative a riguardo e come pensi andrà il rapporto con Lando Norris?

“Di sicuro ci penso parecchio, ho avuto alle spalle un propulsore Renault dall’inizio dell’era turbo-ibrida, ed è un’esperienza nuova per me. Finché non scenderò in pista sarà difficile da dire, ma chiaramente hanno avuto molto successo negli anni passati, e questo aiuterà. Io e Lando abbiamo un approccio simile al nostro lavoro, perché amiamo quello che facciamo e non abbiamo paura di mostrarlo, ma abbiamo un diverso approccio generazionale. Ho 10 anni più di lui, ma la competizione non mancherà e cercheremo di far competere il team con quelli più veloci in griglia.”

Daniel Ricciardo ha inoltre parlato della nuova avventura con il team di Woking e ha svelato di aver firmato un contratto triennale con la McLaren.

“Il contratto dura 3 anni, e il tempo per raggiungere traguardi importanti c’è. Sento di arrivar qui motivato dalle scorse stagioni, e c’è la voglia di costruire una struttura stabile. Quando ho parlato con McLaren nel 2018, le cose erano diverse, ma nel corso del tempo le performance sono migliorate e non vedo l’ora di guidare la macchina.”

#WeRaceAsOne e l’intensa lotta dietro a Mercedes

 

Ricciardo contratto McLaren
Daniel Ricciardo – Foto McLaren

Ti trovi d’accordo con l’iniziativa della Formula 1 #WeRaceAsOne e con Stefano Domenicali, che ha dichiarato che i piloti ne possono essere grandissimi promotori?

“Penso che abbiamo investito tanto su questa iniziativa nel 2020, considerando tutto quello che stava succedendo nel mondo. Ora dobbiamo cercare di passare all’azione e incoraggiare persone con uno stile di vita diverso dal nostro ad entrare a far parte del nostro mondo. Mi trovo d’accordo anche con Stefano. Ora che ho più di trent’anni, inizio a pensare alle generazioni future e a come potrei essere per loro un buon esempio.”

La Ferrari è probabilmente una delle rivali più agguerrite della McLaren. Qual è il tuo obiettivo in questa storica lotta tra i due team?

“Guardando all’anno scorso, la rivalità è stata estesa a più squadre. La battaglia per arrivare davanti è stata intensa, ma la Mercedes è sempre la macchina da battere. Ma ci sono parecchi team che sono inclusi nella lotta, e siamo tutti molto vicini tra noi. Per esempio, Carlo Sainz, che l’anno scorso correva in McLaren, è passato alla Ferrari, e questo è senza dubbio un fattore di maggior interesse. Il nostro obiettivo è quello di ridurre il margine dai primi, anche se in tanti possono giungere a podio. Sarà dura, ma spero che la mia esperienza e la mia motivazione ci faccia arrivare in alto.”

La novità delle gare sprint nel 2021

Cosa ne pensi del fatto che quest’anno si potrebbero disputare delle gare sprint?

“Sono più contento di queste rispetto a quelle con griglia invertita, in questo modo i team migliori rimarranno davanti, e la gara non viene manipolata da altri fattori. Amando la competizione, amo fare quante più gare possibile, magari con meno prove a disposizione. Anche se sarebbero più corte, il valore di una vittoria c’è sempre, e non cambierebbe rispetto a quelle che ho ottenuto in passato.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Norris esclude la possibilità di podi “regolari” per McLaren: “Non siamo ancora in grado, nel 2021 vogliamo più costanza nei risultati”

Ricciardo contratto McLaren Ricciardo contratto McLaren

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.