Formula 1Interviste

F1 | Ricciardo in Ferrari? “Una possibilità, ma è un team come un altro”

Daniel Ricciardo confessa di essere stato in discussione per un sedile in Ferrari in F1, ma di non aver dato mai troppo peso alla cosa.

Daniel Ricciardo in Ferrari è stato una possibilità, ma “è un team di F1 come un altro. L’australiano, con chiare origini italiane, ha confessato di essere stato in discussione per un sedile a Maranello. I contatti non sono andati oltre un primo livello molto superficiale, portando poi l’attuale pilota Racing Bulls verso Woking e i colori papaya della McLaren.

F1 Ricciardo Ferrari un team come altri
Daniel Ricciardo ad Abu Dhabi, nel 2023 – Red Bull Content Pool

Il dopo-Vettel è stato un periodo concitato della storia Ferrari. Con l’arrivo di Charles Leclerc a Maranello nel 2019 – e considerate le prestazioni messe sul piatto dal monegasco – era chiaro come la storia d’amore fra Sebastian Vettel e il Cavallino Rampante fosse agi sgoccioli. Nelle prime fasi del 2020 arriva la conferma dell’addio del tedesco, che si sarebbe poi accasato in Aston Martin.

Tanti nomi furono accostati a Ferrari per sostituire il quattro volte campione del mondo. I due principali candidati, al tempo, sembravano essere Carlos Sainz e Daniel Ricciardo. Se lo spagnolo ha poi firmato con la Rossa, sui contatti con l’allora pilota Renault c’è sempre stato un velo di dubbio. Fin dove si sono spinte le contrattazioni con l’australiano?

La risposta la dà lui stesso, come riportato da RacingNews365: “Ci sono stati dei contatti, ma non siamo mai arrivati al punto da offrirmi un vero e proprio contratto. Non siamo mai stati così vicini dal mettere la questione nelle mie mani. Ci sono state delle conversazioni, ma non hanno mai superato il primo livello. Non siamo arrivati al secondo o al terzo“.


Leggi anche: F1 | Il retroscena Red Bull: “Ecco cosa mi ha detto Horner a telecamere spente”


Non ho mai voluto metterci tutto me stesso, pensare che sarebbe stato fantastico guidare una Ferrari. Ho avuto un approccio più semplice: se le tempistiche lo avessero permesso, allora sarebbe potuto succedere. È un team prestigioso, ma è un team come gli altri. Cerco di non dare troppo peso a tutte le altre cose che ne derivano“.

Dopo il 2020, Daniel Ricciardo approdò in McLaren, dove raccolse una vittoria prima di essere messo in panchina da Woking. Tornato in pista con AlphaTauri/Racing Bulls, è fra i candidati ad un sedile Red Bull nel 2025.

Foto Copertina: Red Bull Content Pool

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale