F1 | Ricciardo stila una lista dei 5 piloti più sottovalutati

Da Marcus Ericsson a Jules Bianchi, ma c’è anche Vitantonio Liuzzi. Una riflessione pubblicata via social dall’australiano sui 5 piloti più sottovaluti del decennio appena terminato.

Ricciardo Piloti Sottovalutati
Foto: Tutti i diritti riservati

In uno dei periodi più bui della storia recente, anche il mondo del motorsport sta vivendo una situazione alquanto irreale. E allora ecco che per sentirsi e sentirci più vicini ad una normalità che pare ancora lontana, piloti e squadre (virtuali) hanno pensato bene di regalare spettacolo con gare dal computer. Ricciardo Piloti Sottovalutati

Varie sono le personalità di spicco che hanno preso parte alle diverse iniziative di beneficenza, Charles Leclerc, Lando Norris e Alex Albon per citarne alcuni. Ma il tempo libero in quarantena non sembra essere per tutti uguale. Di sicuro un filo diverso dai “rookies” lo è quello del classe ’89 Daniel Ricciardo. Ricciardo Piloti Sottovalutati

Il pilota di Perth infatti sembra trascorrere queste giornate lontano dalle ormai comuni e popolari postazioni da sim racer, proiettato invece verso una realtà, almeno per lui da vero Aussie, molto più selvaggia e legata al proprio territorio.Così in una pausa tra una Instagram challenge con i suoi amici e l’altra, il veloce australiano al suo secondo anno in Renault, ha pensato bene di ripercorrere le tappe della sua carriera in Formula 1. Quest volta per iscritto e senza soffermarsi sui ricordi legati ai successi, ma bensì concentrandosi sugli avversari. Sui suoi avversari spesso relegati nelle ultime file e sottovalutati dai mediae fans, ma non per questo privi di talento. Ricciardo Piloti Sottovalutati

1 | Marcus Ericsson

Piltota titolare di Sauber dal 2015 al 2018 dopo l’esordio nel 2014 alla guida della Catheram. In Formula 1 l’astro svedese ora in forze in Indycar non ha dimostrato il talento fatto vedere in F3. “Marcuss era già veloce nel 2009. A Macau aveva conquistato la pole davanti a piloti che più tardi sarebbero approdati in Formula 1. Poi il salto di qualità dell’Alfa nel 2018 dopo aver navigato due anni in fondo alla griglia, ed ecco che il nordico #9 riesce a sbucare dal buio del passato. “Il livello del pilota lo si è visto nella prima metà del 2018, poi la crescita di Leclerc lo ha nascosto.”

2 | Jules Bianchi

Pilota dalle doti eccezionali in pista, mentore dell’amico Charles Leclerc e papabile titolare Ferrari per il dopo-Alonso. E’ ormai risaputa la stima ricevuta dai grandi del Motorsport, tra i quali c’è anche Daniel che col francese aveva sviluppato un rapporto di amicizia fortissimo. “Jules non era sottovalutato, ma mi piacerebbe vedere come se la sarebbe cavata in un Top Team. Solo così le persone avrebbero potuto capire quanto sarebbe stato forte.” Indimenticabile il nono posto con l’ “umilissima” Marussia nel GP di Monaco nel maledetto 2014. “Per capirlo basta vedere quanto ha fatto a Montecarlo quel giorno di Maggio del 2014. E’ triste pensare che non ci sia più. Charles sta compiendo quello che Jules avrebbe voluto compiere.” Ricciardo Piloti Sottovalutati

3 | Tonio Liuzzi

Liuzzi è stato il mio primo compagno di squadra in Formula 1. Per me uno dei migliori kartisti al mondo, in Australia le riviste di kart lo ritraevano spesso in copertina. E’ lo Schumacher dei Kart.”

Parole al miele quelle di Ricciardo nei confronti di Vitantonio Liuzzi, che recentemente ha partecipato ad un collegamento Live durante la #RaceAgainstTheVirus. Il pilota abruzzese ex RedBull, Toro Rosso e Force India ha coperto un ruolo fondamentale per la crescita sportiva di Daniel. “Tonio era velocissimo e spingeva la macchina al limite. Ricordo il weekend di Budapest nel 2011; in qualifica pensavo di aver fatto un gran giro ma è riuscito ancora a battermi.”

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

4 | Roberto Mehri

L’avventura dello spagnolo nella massima serie è durata solo un anno. Nel 2015 la Marussia decide di ingaggiarlo ma i risulati sono pessimi. Pur avendo avuto vita difficile in Formula 1, Daniel Ricciardo lo considera come uno dei più forti rivali nelle serie minori. “Ho corso l’Eurocup nel 2008 con Bottas, ma il più temuto per me era Roberto.” Sul suo stile di guida il #3 della Renault lo paragona a Max Verstappen per la capacità di controllare l’auto: “Prendeva rischi, aveva un controllo fantastico. Sapevo di trovarmelo ad alti livelli se ce l’avremmo fatta nelle serie minori.”

5 | Jenson Button

Campione del mondo 2009 con una Brawn letteralmente imbattibile e dotato di abilità di guida sul bagnato sopraffine. Per “Dan the Man” anche un iridato del suo calibro non evita il nome nella lista degli underrated. “Nel 2011 era il suo anno migliore. Ha tenuto testa ad Hamilton in circuiti impegnativi come Suzuka. Jenson ha sempre messo grande impegno oltre che essersi circondato da ottime persone. Memorabile il GP del Canada 2011, uno degli eventi a quattro ruote più incredibili degli ultimi anni. Nel circuito dedicato a Gilles Villeneuve fu proprio il britannico ad acciuffare dopo tre ore dall’inizio della gara il gradino più alto. “Era due weekend prima del mio debutto. Credo sia stata una delle gare più belle che abbia mai visto.” Ricciardo Piloti Sottovalutati

Ricciardo Piloti Sottovalutati

Seguici su Instagram

F1 | Codemasters presenta F1 2020: nuove modalità e versione deluxe dedicata a Schumacher

Marco Passoni

Progettato nel 1997, fotografo e studente di Comunicazione, Media e Pubblicità alla IULM. Ho sempre voluto lavorare nel mondo della Formula 1 sin da bambino e spero un giorno di arrivarci come responsabile comunicazione o marketing. Instagram: @marcopasso18