F1 | Ricciardo: “Voglio diventare campione del mondo”

Foto: Renault F1

Foto: Renault F1

Ricciardo vuole diventare campione del mondo. L’australiano nel corso di un’intervista rilasciata alla BBC ha ammesso che il suo sogno non si è ancora realizzato del tutto. E la ciliegina sulla torta sarebbe quel titolo che ancora non arriva…

Foto: Renault F1

Ricciardo campione del mondo. Vederlo alzare la coppa del vincitore con il sorriso che da sempre lo contraddistingue. Ecco più che vederlo, almeno per ora possiamo solo immaginarlo. L’australiano, infatti, classe 1989, 7 vittorie sul palmarès, non è ancora riuscito ad agguantare quella più importante: il titolo mondiale.

Eppure lui, australiano con origini italiane, la speranza non l’ha mai persa. Speranza di cui ha parlato anche nel corso di un’intervista rilasciata alla BBC in cui ammette: “Il mio obbiettivo è diventare campione del mondo”.

“Ovviamente ho sempre desiderato arrivare in F1 e amo ciò che faccio, ma ancora non ho realizzato tutti i miei sogni”. Manca dunque quella ciliegina sulla torta che in fin dei conti è il desiderio di ogni pilota, talentuoso o no, con alle spalle un top team o uno minore. Anche perché per l’australiano non avrà senso continuare a competere se non sarà più in grado di vincere.


“Penso di essere un buon pilota, perlomeno abbastanza per vincere un mondiale in carriera. Dopotutto il giorno in cui capirò di non essere più in grado di farlo, abbandonerò la F1” ha rivelato l’australiano. Peccato che per vincere i mondiali non bastano i piloti serve altro. Serve la macchina adeguata, quella che ti permette di competere con i migliori team. Dettaglio questo che a Ricciardo non sfugge e non piace, anche se in fin dei conti i fuoriclasse prima o poi si fanno notare.

“E’ triste che in Formula Uno vinca sempre chi ha la fortuna di trovarsi nella migliore macchina al momento opportuno. C’è da dire, però, che io ho fatto le mie scelte e quindi va bene così. Il mio desiderio ovviamente sarebbe vedere tutti i partecipanti al GP in macchine uguali, in modo da poter capire chi è veramente il migliore. Purtroppo non è così”

“In ogni caso credo che, in un modo o nell’altro, chi vale lo dimostra sempre”. L’attuale pilota della Renault ha poi commentato il futuro ritorno in pista dopo il lungo periodo di pausa. Secondo l’ex Red Bull, sarà una stagione ricca di colpi di scena e sorpassi mozzafiato, anche perché i piloti saranno euforici di poter tornare a correre.

“Sarà un caos, ovviamente controllato. I piloti, sono affamati e vogliono tornare in pista e questo provocherà, secondo me, molti sorpassi poco calcolati.  Sono sicuro che vedrete un po’ di tutto” ha concluso l’australiano.

Seguici su Telegram, Facebook, Instagram, Twitter.

F1 | Liberty Media pubblica i bilanci del primo trimestre 2020: perdite catastrofiche

Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.