F1 | Riflessioni in Alfa Romeo sui piloti 2022, Vasseur: “Diverse opzioni, dubbi con Kimi, ma decideremo a fine anno”

Il team principal di Alfa Romeo, Frédéric Vasseur, riflette sui piloti del team italo-elvetico per il 2022: continuerà il binomio Raikkonen-Giovinazzi?

Fonte: @alfaromeoracing

Il duo formato da Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi è un binomio che, in Alfa Romeo, è una costante da ormai tre anni. Decidere se proseguire con questa line-up o se cambiare formazione non s’ha da fare nell’immediato futuro; a parlarne è il team principal del team italo-elvetico, Frédéric Vasseur. vasseur alfa romeo 2022

Boss della squadra di Hinwil, il francese riflette sulle scelte che saranno da prendere al termine di questo 2021 di transizione. Le carte sul tavolo del capo della scuderia lasciano spazio a scelte tra le più varie. Attualmente nel garage Alfa Romeo è presente un Kimi Raikkonen che – verso fine mondiale – festeggerà 42 primavere; dall’altra parte del box un Antonio Giovinazzi in crescita. Sullo sfondo tuttavia le ombre di giovani come Mick Schumacher, Callum Ilott o piloti esperti come Valtteri Bottas si fanno ingombranti, almeno nelle voci dei giornali.


Leggi anche: F1 | Helmut Marko: “Verstappen in Mercedes? Voci diffuse con l’intento di creare stress”


Frédéric Vasseur analizza la situazione senza fretta alcuna:È presto per parlare di queste cose. Stiamo lavorando tutti insieme, abbiamo tante gare consecutive. Del 2022 discuteremo verso la fine dell’anno, non prima”, conferma il team principal.

Lo stesso Vasseur parla positivamente della pressione, che può spingere i piloti a fare sempre meglio: “Essere sotto pressione fa sempre bene, dobbiamo tenere tutti sotto pressione, non sappiamo cosa potrà accadere. Può essere che ci siano giovani piloti disponibili o altri che stanno lottando al vertice, non vogliamo dare nulla per scontato in questo momento”.

“Sappiamo che la griglia inizierà a completarsi dall’alto. Prima sarà Mercedes a decidere, poi arriverà il momento di Red Bull e, ad un certo punto, arriverà anche il nostro turno”, dice il francese. “Per il momento noi non dobbiamo decidere. Adesso abbiamo dei dubbi con Kimi, ma Antonio sta migliorando, conclude Vasseur, ponendo un punto interrogativo sul campione del mondo 2007, ancora incerto sul da farsi, se ritirarsi o meno.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.