F1 | Rosberg: “Verstappen potrebbe battere Hamilton”

L’ex campione del mondo Rosberg ha ammesso che il favorito per quest’anno potrebbe essere Verstappen. Per il tedesco l’olandese avrebbe più chance di battere l’attuale campione del mondo a causa della riduzione delle gare

Rosberg Verstappen
Credit: Nico Rosberg

 

Se la stagione sarà più corta, avrà chance ancora più grandi di vincere” queste le parole di Nico Rosberg riguardo l’olandese Verstappen. L’ex campione tedesco, ben noto per la rivalità avuta con Hamilton negli anni in Mercedes, non si è tirato indietro e ha espresso il suo giudizio riguardo la stagione 2020 di F1. Rosberg Verstappen

Causa Coronavirus, il circus ha già dovuto cancellare o posticipare la bellezza di 7 GP, riducendo così la stagione da 22 Gran Premi a 15 o 18  gare salvo la cancellazione di altre. Ed è proprio per via della riduzione del numero di corse che secondo Nico Rosberg Max Verstappen godrà di un vantaggio.

Per il figlio di Keke, infatti, potrebbe essere proprio la fortuna a giocare un ruolo cruciale nella lotta tra l’olandese e l’inglese “Sicuramente se si disputeranno meno gare ci saranno anche più possibilità di vedere un campione del mondo a sorpresa. Questo accadrebbe perché anche la fortuna giocherà un ruolo fondamentale nel mondiale”  ha detto il campione del mondo 2016 nel corso di un’intervista a Sky Sport News.

Ho sempre pensato che Max Verstappen sia molto forte e quest’anno possa creare problemi a Lewis Hamilton. Quindi la mia ipotesi potrà avere ancora più possibilità di realizzarsi se ci saranno meno GP nel calendario”  ha proseguito il tedesco.

L’ex rivale di Hamilton ha poi parlato delle possibilità per cercare di limitare il danno inflitto a livello economico alla F1 “14 gare potrebbero essere sufficienti, ma non si può disputarne di meno, in questo caso non so che effetti ci potrebbero essere”

“Una possibilità sarebbe quella di far durare di più la stagione” ha detto Rosberg riferendosi all’opzione di correre fino a gennaio 2021.

Una cosa è certa. Devono essere creativi, perché i fans ovviamente vorrebbero vedere più GP possibili. In questo periodo in cui siamo chiusi in casa sarebbe stato bellissimo poter vedere le gare di F1. Sfortunatamente, questo non è realizzabile. Spero vivamente che riusciranno a essere creativi e far partire comunque un mondiale eccitante”  ha concluso l’ex pilota.

Seguici su Instagram e Facebook

Race Against the Virus – Quando e dove seguire l’evento di beneficenza