F1 | Russell critica l’asfalto di Miami il quale ha messo a rischio anche la sicurezza dei piloti

George Russell è tornato a parlare del GP di Miami criticando l’asfalto del circuito americano, segnalando come fosse pericoloso per i piloti

F1 2022 GP Miami asfalto George Russell
Foto: Russell twitter

Il primo GP della storia di Miami ha lasciato alcune perplessità nei piloti, in particolare George Russell ha sottolineato la pericolosità dell’asfalto. Durante tutto il weekend, diversi piloti si sono lamentati della mancanza di grip del circuito. Russell ha affermato che gli organizzatori devono fare qualcosa” prima del prossimo anno.

L’inglese della Mercedes si è focalizzato sulla sicurezza. Affermando: “Innanzitutto, è un problema di sicurezza. In secondo luogo, semplicemente non offre buone corse. Non puoi andare fianco a fianco con un’auto verso la curva quando non c’è grip fuori traiettoria“.

“È un po’ come guidare sul bagnato quando sei con le slick e c’è una linea asciutta. È guidabile, ma dipende se vuoi offrire buone corse e qualcosa di buono per i piloti”, ha aggiunto Russell.


Leggi anche: F1 | Ferrari, Sainz: “Punto alla vittoria nel Gp di casa”


Non so cosa diavolo abbiano fatto con l’asfalto, ma fuori traiettoria è terribile“, ha affermato.

“È strano perché ogni altro nuovo asfalto sulle altre piste – con Jeddah, con Melbourne – hanno avuto generalmente un grip davvero alto. Qui qualcosa è andato un po’ storto“.

Parlando delle modifiche all’ingresso della pit lane Russell, direttore della Grand Prix Drivers’ Association, ha affermato che sono state richieste anche dai piloti ma non sono servite.

Mi sono quasi schiantato entrando nella pit lane“, ha spiegato.

“Abbiamo chiesto di rimuovere la linea per l’entrata dei box perché sapevamo che con tutti i marbles delle gomme che uscivano, dovendo girare l’esterno dell’angolo, avrebbe causato un incidente.Quindi è stato un peccato non vederlo implementato”, ha concluso l’inglese.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Nicholas Cincinelli

Laureato in Scienze Politiche, attualmente studio Giornalismo e Comunicazione multimediale. Da sempre super appassionato di F1