F1 | Russell sulla nuova Williams: “Migliorati Handling e facilità di guida”

Il pilota George Russell ha dichiarato, a seguito dei test odierni, che riscontra un notevole miglioramento nella guidabilità della sua nuova Williams. F1 test Russell

F1 test Russell
Russell alla guida della sua nuova FW43 – Craig Evans per F1inGenerale

“Sicuramente l’handling è molto migliorato” ha detto Russell, a proposito della sua Williams, in conferenza stampa della FIA di oggi: “Ho preso confidenza con la vettura sin dal primo giro, potendo spingerla al limite, a differenza di ciò che è successo lo scorso anno. Nel 2019 non ho avuto un’ottima impressione già dai primi giri, anzi ne fui quasi spaventato e ci misi un po’ a trovare la stabilità che ho invece con questa” F1 test Russell

In ogni caso Russel ritiene che: “Non sempre un’auto piacevole da guidare è un’auto veloce.”

Il nostro sport si basa sul tempo calcolato su ogni giro, non importa come si effettua tale giro, conta solo farlo il più velocemente possibile. E sicuramente la macchina è stata migliorata per raggiungere questo scopo. Ora dobbiamo solo attendere per vedere se siamo stati in grado di creare abbastanza carico aerodinamico sulla vettura da essere competitivi.”

Ha rivelato sulla Williams: “Certamente la vettura a questo punto dell’anno è più veloce rispetto allo scorso, dato che l’auto all’inizio dei test non era ancora pronta”

Russell ha effettuato 73 giri questa mattina ed è stato il primo ad uscire dai box e ciò ha dato una notevole carica a tutto; il team: “Abbiamo avuto una mattinata molto piena per cercare di fare tutto ciò che ci eravamo prefissati, ed era importante riuscire a farcela dall’ inizio.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Passi avanti rispetto al 2019

Guardando alla stagione dello scorso anno, era psicologicamente importante per noi e per tutti coloro che hanno lavorato notte e giorno nella realizzazione della vettura, riuscire a lasciare per primi la pit lane.

Ha anche detto che la vettura di quest’anno: “Ha una qualità costruttiva molto più alta rispetto a quella dello scorso anno, anche dal punto di vista del design.”

Il pilota inglese ha concluso ricordando: Dipende tutto dai miei tempi in pista, quindi dobbiamo rimanere concentrati sui nostri obbiettivi e fare il massimo in queste ultime due settimane che ci restano.”

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | La Cronaca, i tempi e i risultati della prima giornata di test