F1 | Sainz avrà l’aggiornamento alla Power Unit quest’anno, Haas e Alfa Romeo devono aspettare il 2022

La Ferrari prevede di montare la seconda power unit aggiornata sulla monoposto di Carlos Sainz nelle prossime gare. Alfa Romeo e Haas drive anno aspettare direttamente il 2022.

Power unit Sainz
Carlos Sainz via Twitter

La Ferrari prevede di montare la seconda power unit aggiornata sulla monoposto di Carlos Sainz nelle prossime gare. Alfa Romeo e Haas drive anno aspettare direttamente il 2022. Charles Leclerc è stato scelto come primo pilota a utilizzare il nuovo aggiornamento questo weekend.
Tuttavia, è improbabile che la Ferrari rilasci l’aggiornamento ai suoi team clienti Haas e Alfa Romeo prima della fine della stagione.

Laurent Mekies, direttore di gara Ferrari, ha spiegato come decideranno quando introdurre l’aggiornamento sulla vettura di Sainz. “La differenza nelle prestazioni non sarà mai enorme perché si tratta di aggiungere piccoli cambiamenti“, ha affermato. “La penalità sportiva è significativa. Stiamo anche lottando per ogni singolo punto per il campionato costruttori, quindi stiamo cercando di valutare quando è ragionevole farlo dal punto di vista delle prestazioni rispetto alle penalità. Certo, non dovresti farlo troppo tardi perché più aspetti, meno avrai benefici dal passaggio. Quindi penso che nelle prossime due gare probabilmente faremo questo cambio.”


Leggi anche

F1 | UFFICIALE – Confermata la data del GP di Miami: si disputerà l’8 maggio


Power Unit e team clienti

I team di Formula 1 potranno introdurre ulteriori aggiornamenti della power unit la prossima stagione, dopodiché le specifiche verranno congelate. Mekies ha affermato che la Ferrari era ansiosa di introdurre l’aggiornamento prima della fine di quest’anno per valutare la sua direzione di sviluppo per il 2022.

“L’obiettivo principale con questa power unit è soprattutto lavorare per il prossimo anno”, ha detto. “Quindi la grande spinta dell’azienda per provare a portare questo nuovo sistema ibrido già da ora, è assicurarsi di poter confermare che tutti i processi, tutta la direzione di sviluppo che abbiamo per la PU del prossimo anno sia confermata con il feedback in pista. Una cosa è avere la simulazione, una cosa è avere prove di pista, è molto meglio se possiamo avere la conferma in pista, ecco perché lo stiamo facendo”.

Tuttavia, il team principal della Haas, Guenther Steiner, non si aspetta che quest’anno l’aggiornamento venga fornito al suo team o ad Alfa Romeo.

“Sono per il 2022 i cambiamenti che hanno fatto”, ha detto Steiner. “Per noi quest’anno non ha più senso inserirli. Penso che anche logisticamente non sarebbe possibile farlo per loro perché se lo danno a noi, devono darlo anche all’Alfa Romeo e penso che non possano farlo.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.