F1 | Sainz elogia Leclerc: “E` uno dei migliori piloti sulla griglia, spero un giorno di avvicinarmi o superare i suoi risultati”

“Lavorare con Charles? E` stimolante, lui secondo me è uno dei migliori” così Sainz ha parlato del compagno di squadra, Leclerc, con cui a quanto pare si è instaurato subito un ottimo rapporto basato su ammirazione e rispetto, ma anche un pò di sana competizione…

Leclerc Sainz
Credits Ferrari Facebook

Sainz-Leclerc, un binomio che, almeno per ora, sembra funzionare alla grande, visti i risultati in pista, visto anche il rapporto tra i due. Entrambi i piloti della Ferrari, infatti, non hanno mai negato di avere un bel feeling e di riuscire a lavorare insieme senza particolari difficoltà.

Un dettaglio, questo, importantissimo per la scuderia che, in caso di conflitti tra i piloti, è sempre la prima ad essere penalizzata. Certo, è ancora presto per parlare, visto che Sainz è approdato nella scuderia di Maranello solo pochi mesi fa. Naturale, dunque che, per ora, ci sia stato più posto per l’ammirazione, che per i conflitti. A non mancare però è la sana rivalità tra compagni di squadra, oramai una costante in qualsiasi team di F1.

A parlarne è stato lo stesso Sainz, nel corso di un’intervista per la BBC, in cui ha raccontato il suo rapporto con il team e con lo stesso compagno. “Ora dopo un pò di mesi mi sto abituando alla Ferrari e sono meno nervoso, si può dire che mi sto godendo questa esperienza” ha esordito il pilota della scuderia italiana, che ha poi parlato del compagno Charles Leclerc.

Quando sono arrivato in Ferrari sapevo che il mio compagno di squadra sarebbe stato un pilota molto competitivo. Ovviamente ho riflettuto tanto, ma il team e Mattia Binotto mi hanno subito fatto capire che tra me e Charles non ci sarebbero state differenze” ha continuato il pilota ventiseienne.

Avrei avuto le stesse opportunità. Certo fino ad adesso è sempre stata dura, ma ho fiducia. Credo di riuscire in futuro ad ottenere dei buoni risultati simili o addirittura migliori, si spera, di Charles. So come lavoro e so di dare il meglio di me. E poi diciamo che il fatto di essere il compagno di team di Leclerc è stimolante, è anche per lui dopotutto che sono alla Ferrari”

“Se si vuole testare, infatti, la propria velocità in qualifica, per esempio, Charles è il miglior metro di paragone. Il sabato, infatti, è uno dei migliori e ha un talento pazzesco. Diciamo che il suo punto di forza non è solo la velocità ma anche la sua etica lavorativa, oltre ad essere bravissimo nel lavoro di squadra”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Hamilton ed il magic button: “Modifiche temporanee per non toccarlo accidentalmente”