F1 | Sainz: “Ho saputo di essere sul podio mentre cenavo con la squadra, è stato strano”

Carlos Sainz ha raccontato di aver saputo di aver concluso sul terzo gradino del podio, in seguito alla squalifica di Vettel, il Gran Premio d’Ungheria mentre cenava con la squadra.

Sainz podio
Foto: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Carlos Sainz arriva in Belgio reduce dal suo quarto podio della sua carriera in Formula 1, ottenuto nel pazzesco Gran Premio d’Ungheria. Lo spagnolo partiva quindicesimo dopo un errore in Q2 ma approfittando dello strike di Bottas e Stroll in partenza si è inserito nella lotta per il podio. Sainz ha concluso la gara al quarto posto, promosso poi al terzo dopo la squalifica di Sebastian Vettel.

Ecco come Sainz ha saputo di essere il terzo classificato: “L’ho scoperto mentre ero al ristorante con alcuni membri del team, visto che eravamo rimasti a Budapest per un test gomme. Allora ho ordinato una bottiglia di champagne e ci siamo concessi un brindisi. È la seconda volta, su quattro, che mi capita di non poter festeggiare sul podio un terzo posto… In definitiva però non è gravissimo, l’importante è il risultato”.


Leggi anche: F1 | Vettel sulla squalifica in Ungheria: “Molto amara, non abbiamo guadagnato nulla”


L’ex Toro Rosso, Renault e McLaren ha poi descritto la sua pausa estiva trascorsa in Spagna, scherzando anche sulla sua alimentazione: “Ho trascorso del tempo di qualità in barca, con le persone a me più care. Ho anche potuto vedere i miei cani e giocare con loro, che è qualcosa che mi permette di rilassarmi molto. Nella prima settimana ho mangiato molte cose proibite per uno sportivo, come hamburger e pizza – ha aggiunto – e quindi nella seconda mi sono concentrato sul lavoro in palestra dopo essermi pentito per aver esagerato con il cibo…”

Infine, Sainz si è soffermato sulla sua prima metà di stagione e sullo scenario del weekend di gara: “Direi che Spa è una delle poche piste vere rimaste in calendario. Ci sono passaggi estremi e curve nelle quali si può fare davvero la differenza. In termini di punti, ovviamente è il mio miglior inizio d’anno, ma non sento che lo sia in termini di prestazioni. Forse la mia terza stagione è stata migliore, ma ora ho una macchina più competitiva che mi permette di andare oltre. Vediamo come va la seconda metà e come posso progredire il più possibile con la squadra”.

Nella sua prima stagione con la Ferrarim il #55 ha ottenuto anche un secondo posto a Monaco ed è sesto in classifica piloti con 83 punti, davanti anche al compagno di squadra Leclerc a quota 80.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Bottas e Russell tacciono sul loro futuro: “Nessuna news da darvi in queste settimane”

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.