F1 | Sainz: “In Ferrari darò il massimo come in McLaren”

“In Ferrari darò il massimo” a parlare è Sainz, futuro pilota Ferrari su cui la scuderia di Maranello ripone aspettative e speranze. Lo spagnolo nel corso di un’intervista per il sito ufficiale della Formula Uno ha assicurato che farà del suo meglio, continuando a dare il massimo come ha sempre fatto nella sua carriera. E quando gli chiedono della McLaren ammette: “Sono stati fantastici”

Ferrari Sainz
Foto: Carlos Sainz via Twitter

In Ferrari  darò il massimo” parola del futuro pilota Ferrari, Sainz. Lo spagnolo, anni 25, cresciuto a pane e motori per via di un papà campione nei rally, sarà il nuovo pilota della Ferrari. Un ruolo, il suo, non da poco, visto si troverà per la prima volta in un top team, visto che dovrà fronteggiare pressioni e aspettative.

Eh si, aspettative, dal momento che team e fan hanno fame di un titolo che manca da ben tredici anni. Eppure questo ragazzo sembra avere tenacia. Nel 2014 entrando in F1 si ritrovò ad essere compagno di squadra di un ragazzo tutt’altro che debole: Max Verstappen.

Ad essere promosso in Red Bull fu proprio l’olandese ma a fine stagione anche Sainz aveva ottenuto un buon punteggio. A notarlo furono, infatti, prima la Renault, poi la McLaren ed infine quest’anno la Ferrari.

Ed è proprio riguardo alla Ferrari che, nel corso di un’intervista per il sito ufficiale della Formula Uno ha rivelato; “Ho deciso che passerò molto tempo a Maranello, ho fatto lo stesso in McLaren. Spero di poter essere par la Ferrari un buon pilota, veloce e motivato. Una cosa è certa: farò il possibile per aiutare il team”

Passione ed impegno dunque, qualità che Sainz ha già dimostrato in McLaren, team a cui resta affezionato e deve molto. “Ovviamente darò il massimo anche quest’anno in McLaren. Penso siano stati fantastici con me e proprio per questo voglio salutarli bene”

Quando mi ha contattato per la prima volta la Ferrari, infatti, la prima cosa che ho fatto è stata parlarne con Zak Brown. Lui mi ha detto che potevo tranquillamente continuare a trattare con loro e poi, quando la cosa è diventata ufficiale, tutto il team era felice. Mi ricordo che si sono complimentati tutti è stato molto emozionante” ha detto il venticinquenne.

Seguici su Instagram e Facebook

F1 | I team approvano il nuovo Budget Cap 2021 e i limiti allo sviluppo