A TCFormula 1

F1 | Sainz: “La Ferrari F1-75 è estrema e bellissima. Spero solo che sia veloce”

Il pilota spagnolo è stato la sorpresa del 2021 e nella prossima stagione ci si attende da lui un ulteriore salto di qualità. Sainz Ferrari F1-75.

Sainz Ferrari F1-75
Credit: F1GrandPrix – Motorionline

Carlos Sainz è giunto a Maranello forte delle due ottime annate in McLaren,;dove ha ottenuto i primi due podi della sua carriera ed ha concluso al sesto posto nella classifica piloti sia nel 2019 e nel 2020. Sainz Ferrari F1-75.

Nel suo primo anno in Ferrari non si è lasciato intimorire dal confronto con un pilota talentuoso come Charles Leclerc. Contro i tutti i pronostici è infatti giunto quinto in classifica, davanti al compagno di squadra. Una quinta posizione che significa primo degli altri alle spalle dei soli piloti Red Bull e Mercedes. La sua stagione è stata condita da ben 4 podi ed i suoi risultati, insieme a quelli di Leclerc, hanno permesso alla Ferrari di rialzare la testa e di terminare in terza posizione, dopo il disastroso 2020.

Il 2021 è stato però solo l’antipasto. Per il 2022 ci si aspetta un ulteriore salto di qualità sia dal pilota spagnolo che dalla Ferrari, che ha sacrificato le ultime stagioni per puntare tutto sulla vettura del nuovo ciclo regolamentare.

Lo stesso Carlos Sainz, nel corso della presentazione della Ferrari F1-75, non ha nascosto le ambizioni in vista della nuova stagione: “Sono più che pronto per questa stagione. Il 2021 è stato un grande anno per me perché ho potuto apprendere come il team lavora internamente per adattarmi ad un nuovo ambiente,;ma anche principalmente scoprire il marchio Ferrari e come tutto funzioni qui ed è stata una grande esperienza per me. Ora è tempo di portare il team ad un livello differente,;portarlo ad un altro step e noi piloti insieme al team vogliamo più cose e più successo nel 2022″.

Alla presentazione, la nuova Rossa ha davvero colpito per le sue forme innovative, soprattutto per quanto concerne il muso e le pance ed anche il pilota madrileno ne è rimasto estasiato:;“Credo che la vettura appaia aggressiva, estrema e anche bellissima e, come dice Charles, spero solo che sia veloce. E’ innovativa, diversa. Mi piace perché è davvero estrema. E’ quello che vuoi vedere quando vedi una nuova vettura. Abbiamo il logo che celebra il 75° anniversario che si adatta bene con la combinazione di colori, che rievoca un po’ i tempi passati della Ferrari”.

Carlos ha parlato anche degli pneumatici da 18″. Le nuove Pirelli con la spalla ribassata ridurranno notevolmente il surriscaldamento, permettendo ai piloti di poter spingere di più e di seguire da più vicino la vettura davanti. La visibilità però rischia di essere un problema:;“Le abbiamo provate l’anno scorso sulla vettura della passata stagione e già sembra che sia un passo nella giusta direzione. Dovrebbero darci la possibilità di spingere un po’ di più in gara e sfidare le vetture davanti, poter girare più da vicino. Un’incognita sarà sicuramente la visibilità, le gomme più grandi potrebbero renderla un problema, specialmente nei circuiti cittadini”.

Per i primi riscontri sulla nuova Ferrari F1-75 non resta che attendere la prima sessione di test, che andrà in scena a Barcellona dal 23 al 25 febbraio.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Shwartzman disputerà 2 sessioni di libere con la Ferrari nel 2022