F1 | Sainz: “Leclerc e io coppia Ferrari più giovane dal 1968, ma abbiamo carica da vendere”

“Leclerc ed io siamo la coppia Ferrari più giovane dal 1968, ma questo non ci spaventa, abbiamo carica da vendere”, queste le parole di Carlos Sainz in una lunga intervista al Corriere della Sera. Il pilota spagnolo ha anche parlato del rapporto con il padre e dei suoi primi momenti a Maranello.

coppia Ferrari 1968
credits: Pinterest

E’ arrivato pochi mesi fa Carlos Sainz, ma in Ferrari sembra esserci da sempre. Ce ne siamo già resi conto dalle numerose interviste rilasciate: il pilota spagnolo a Maranello è come se si sentisse a casa. In una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera, tra le tante cose, Sainz ha voluto proprio parlare del nuovo duo piloti 2021, composta da lui e Leclerc, la più giovane coppia Ferrari dal 1968.

Nel 1968 a correre per Ferrari a bordo della Rossa c’erano Chris Amon e Jacky Ickx, i quali si erano aggiudicati, in totale, 6 podi e 3 pole position. Un traguardo, che se fosse raggiunto oggi da Ferrari potrebbe considerarsi un vero successo, un passo avanti verso il 2022. Sia chiaro, la Scuderia ci ha abituati a ben più, ma data la pessima figura dello scorso anno, raggiungere qualche podio sarebbe un gran bel risultato. Molti tifosi hanno storto un po’ il naso al pensiero di dover risalire la china con due piloti così giovani. Secondo Sainz, però, questo non dovrebbe essere un problema. “Molti tifosi pensano che la coppia Ferrari sia troppo giovane quest’anno. Io, però, ho 26 anni e sono già alla settima stagione in F1. Ho le capacità e le conoscenze per poter aiutare questa squadra a tornare ai primi posti in classifica. Lo stesso vale per Charles: già conosciamo il suo valore e il suo potenziale, lo ha dimostrato anche lo scorso anno. Stiamo facendo il possibile a Maranello per raggiungere buoni risultati, siamo sempre al simulatore con ingegneri e meccanici. Due piloti giovani portano una grande energia, siamo carichi e abbiamo voglia di vincere“.


Leggi anche

F1 | Statistiche GP Imola: Michael Schumacher re del “piccolo Nürburgring”Il rapporto con il Presidente Elkann


Lo stesso Presidente John Elkann sembra credere fortemente in questa coppia così giovane, tanto da essere presente a Maranello molto più spesso rispetto agli anni scorsi. Alla domanda sul suo rapporto con Elkann, Sainz ha affermato: “Mi chiama molto più spesso di quanto mi aspettassi. Si preoccupa veramente di tutto e di tutti. Chiama me e Charles in continuazione per capire come stanno andando le cose. È molto motivato, è spessissimo a Maranello, si avverte la sua presenza. Questo è veramente un bene per la squadra”.

Sainz è il terzo pilota spagnolo della Ferrari. L’ultimo è stato Fernando Alonso, oggi pilota in Alpine a quasi 40 anni di età. Purtroppo Alonso non è mai riuscito a vincere un mondiale con la Rossa, seppur arrivandoci vicino. “Siamo un bel po’ lontani ora dal Mondiale, ma il mio traguardo è lottare per poterlo raggiungere in futuro. Sarebbe il mio sogno”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.