F1 | Sainz: “Potrebbe esserci equilibrio nel 2022. Rinnovo con Ferrari? Non c’è fretta”

Carlos Sainz, in un’intervista al quotidiano spagnolo As, ha parlato di ciò che si aspetta dal 2022 e di un rinnovo con Ferrari che sembra essere sempre più vicino.

sainz rinnovo ferrari
Foto: unknown

Tra i protagonisti del 2021 c’è sicuramente Carlos Sainz. Il pilota spagnolo, nella sua prima stagione in Ferrari, ha chiuso al quinto posto nella classifica piloti portando a casa quattro podi. In un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo As, Sainz ha parlato di ciò che si aspetta dal 2022 e del rinnovo con Ferrari che sembra essere sempre più vicino.

Dopo quanto fatto vedere in pista pare infatti che l’accordo per un prolungamento fino al 2024 sia imminente. A conferma di ciò è arrivato l’annuncio della banca spagnola Santander come nuovo sponsor Ferrari. “Non ho fretta di rinnovare”, ha dichiarato l’ex McLaren.Ho ancora un anno di contratto e per questo sono sereno. Però è anche vero che non riesco a vedermi altrove nel medio e lungo periodo. Sono molto contento di essere in Ferrari. Ogni volta torno a casa con il sorriso. Se a questo poi si aggiungono buoni risultati non vedo perché dovrei andare via”.


Leggi anche: F1 | Mercedes pronta al cambio di look: si va verso il ritorno della livrea argento nel 2022


Il numero 55 ha poi parlato delle aspettative per il prossimo anno. Alcune fonti riportano un certo ottimismo proveniente da Maranello in vista della nuova stagione.Probabilmente Mercedes e Red Bull sono state distratte dalla lotta per il titolo. Ma si tratta comunque di due ottimi team e per questo non devono essere sottovalutati. Non so cosa aspettarmi dal 2022″, ha continuato Sainz.Potrebbe essere una stagione dominata da una sola squadra oppure ci potrebbe essere tanto equilibrio a livello di prestazioni. Nel 2021 i piloti hanno fatto la differenza. C’erano quattro monoposto in grado di vincere il titolo ma solo due piloti sono riusciti a contenderselo fino alla fine”.

Dopo qualche giorno di riposo sarà tempo di tornare in fabbrica per preparare al meglio i test. “Il mio inverno sarà identico a quello dello scorso anno. Se non ci fosse stato un cambio di regolamento forse avrei dovuto lavorare meno. Però le auto del prossimo anno saranno completamente diverse quindi mi toccherà fare esattamente le stesse cose che ho fatto al mio arrivo”, ha concluso Sainz.

Seguici anche su Instagram