F1 | Sainz racconta le negoziazioni a distanza con Ferrari

Il pilota spagnolo neo scritturato dal team di Maranello afferma che non poter negoziare il contratto faccia a faccia è stata una “cosa strana”.F1 Sainz racconta negoziazioni con Ferrari

F1 Sainz racconta negoziazioni con Ferrari

Sainz è stato annunciato come successore di Sebastian Vettel alla Ferrari la scorsa settimana, con lo spagnolo che ha firmato un accordo di due anni per unirsi alla Scuderia italiana nel 2021. Il quattro volte campione del mondo Vettel lascerà la squadra alla scadenza del suo attuale contratto a la fine dell’anno.F1 Sainz racconta negoziazioni con Ferrari

A causa dell’attuale pandemia di COVID-19, le trattative tra Sainz e la Ferrari sono state condotte senza contatto, ma tramite videochiamate e per telefono.F1 i

“È stata una settimana molto speciale, negoziare senza mai vedersi è una cosa strana. Ero a casa con mio padre e in costante contatto con il mio agente e alla fine abbiamo fatto abbastanza bene. Sainz ha anche potuto trattare grazie al benestare della McLaren, la quale però ha insistito sul fatto che rimarrà completamente concentrato sulla prossima stagione 2020.”

Parlando della sua attuale squadra, lo spagnolo si dimostra molto riconoscente del lavoro fatto dal team inglese:

“Se l’offerta della Ferrari è arrivata, devo ringraziare la McLaren e l’intero team per quello che hanno fatto per me, ora non vedo l’ora di vederli di persona per ringraziarli. Voglio tornare e ricominciare a lavorare il più presto possibile. Pensavo che dopo il mio annuncio qualcuno potesse arrabbiarsi o sentirsi deluso e invece ho ricevuto molti messaggi di affetto e stima. Voglio ripagare tutti anche se so che qui in Spagna stanno già pensando al 2021. Non aspettano altro che vedermi al volante della Ferrari in lotta per il podio e le vittorie. Ma ora quello che voglio fare è mettere la Ferrari nel cassetto per un momento e pensare solo alla McLaren.”

 

Seguici anche sui social:
Telegram Facebook Twitter Instagram 

 

 

F1 | Button: “Se la Ferrari ha escluso Vettel è pura follia”

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.