F1 | Sainz sul GP di Ungheria: “Ho provato ad aiutare Alonso nella lotta contro Hamilton”

Una difesa tutta spagnola nel GP d’Ungheria: Sainz ha pensato di aiutare Alonso nella difesa contro Hamilton. Sainz Alonzo Hamilton Ungheria

Una difesa tutta spagnola nel GP d’Ungheria: Sainz ha pensato di aiutare Alonso nella difesa contro Hamilton. Sainz ha infatti studiato l’opzione di dare a Alonso il DRS in modo che potesse difendersi dal britannico. Il ferrarista ha però scelto di non farlo perché doveva risparmiare carburante; inoltre, ha preferito non rischiare di perdere la terza posizione con Fernando. Nelle fasi finali della gara Alonso si è avvicinato a Sainz con molto ritmo. Questo per cercare di conquistare l’ultimo gradino del podio. Tuttavia, quando Hamilton ha raggiunto il pilota Alpine, Fernando ha dovuto concentrare tutti i suoi sforzi sulla difesa della posizione. Equestri perdendo un po’ di terreno su Sainz.

In questo scenario, Sainz ha pensato di rallentare in modo che Alonso rimanesse nella finestra di un secondo e beneficiasse del DRS. Ciò avrebbe anche reso difficile il sorpasso di Hamilton. Tuttavia, alla fine Carlos ha deciso di mantenere il suo ritmo. Prevalentemente perché soffriva di un degrado delle gomme e doveva risparmiare carburante. “Certo che ci ho pensato. Ovviamente siamo piloti e abbiamo considerato ogni scenario per stare davanti. Il problema è che stavo risparmiando molto carburante. Ero anche un po’ vulnerabile all’ultima curva perché ho sofferto un po’ sulle gomme verso la fine.”
Sainz, in quel momento, correva in terza posizione. Non voleva rischiare di perdere il podio con il connazionale. “Ho preso la decisione di non rischiare la mia posizione con Fernando”, ha aggiunto.


Leggi anche

F1 | John Elkann elogia Leclerc e Sainz: “Vogliamo tornare a vincere”


Il madrileño pensava che anche allontanarsi il più possibile da Alonso fosse una strategia corretta, visto che Hamilton avrebbe impiegato più tempo per raggiungerlo una volta superato Fernando. Tuttavia, al britannico sono bastati pochi giri per essere nella zona DRS. Questo sorpasso è costato a Carlos il podio, anche se lo ha recuperato in seguito con la squalifica di Sebastian Vettel. “Non sapremo mai se ho preso la decisione giusta ma, pensandoci ora, ho deciso di stare al sicuro e ho cercato di allontanarmi da Fernando per assicurarmi che stessi risparmiando carburante. Lewis avrebbe impiegato più tempo per prendermi“, Carlos commentato per chiudere.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.