F1 | Sebastian Vettel: “Certo che firmerei per Mercedes se si dovesse presentare l’occasione”

Se gli si dovesse essere offerta l’opportunità di guidare per la scuderia tedesca, la coglierebbe senza pensarci due volte. A dichiararlo è Sebastian Vettel al Corriere dello Sport.

Sebastian Vettel Mercedes
Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Fonte: tuttomotoriweb.com

Le dichiarazioni di Sebastian Vettel, rilasciate al Corriere dello Sport, hanno attirato parecchio l’attenzione.

Il pilota ha ammesso che non rifiuterebbe mai di guidare per la Mercedes qualora si presentasse l’occasione. E non gli dispiacerebbe fare squadra con Lewis Hamilton.

Parole queste di un Vettel motivato a fare bene. Di un Vettel che vuole ritornare a vincere e lottare. Sebastian Vettel Mercedes

“Se avessi la possibilità di guidare una Mercedes, non direi mai no. In questo momento, credo che nessun pilota si sognerebbe mai di dire no. Tra l’altro, mi piacerebbe competere con Lewis Hamilton e fare squadra con lui.

Dovreste chiederlo anche a lui però, ma credo sarebbe contento di avermi nella stessa squadra. C’è molto rispetto tra noi”.

La prossima stagione di Formula 1 vedrà Sebastian Vettel guidare per l’Aston Martin, un team motorizzato Mercedes. E se la decisione di trasferirsi in Racing Point aprisse al tedesco le porte della squadra di Brackley?

Già si mormora nel paddock che la permanenza del numero cinque della Ferrari in Aston Martin rappresenti soltanto un ponte in attesa che Bottas o Hamilton rinuncino alla loro posizione.

Seb si è poi pronunciato sulle dichiarazioni controverse rilasciate da Max Verstappen sul sette volte Campione del Mondo, Hamilton.

L’olandese ha infatti affermato che il 90% dei piloti riuscirebbe a vincere in una monoposto così performante.

“La Mercedes è fantastica, questo è sicuro, la squadra è incredibilmente forte e Lewis ne trae vantaggio come giusto che sia. Lewis però vince ogni fine settimana, non bisogna dimenticarlo, ed è questo il suo punto di forza”.

Infine, il tedesco ha ammesso di aver pensato al ritiro. L’offerta di Aston Martin, sottolinea il pilota, è arrivata nel momento giusto.

“Ho pensato di ritirarmi, ma ho ancora qualcosa da dare a questo sport e l’offerta di Racing Point è arrivata al momento giusto. Conosco Lawrence Stroll e Otmar Szafnauer da molto tempo. Hanno suggerito fosse arrivato il momento di un cambiamento nel paddock e così sono iniziati i colloqui” ha concluso il quattro volte Campione.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Sebastian Vettel: “Non incolpo Ferrari se non abbiamo vinto. La macchina migliore? Nel 2017”