F1 | Sebastian Vettel e i problemi in Aston Martin: “In macchina non mi sento ancora a mio agio”

“Se mi trovo bene con la monoposto? Onestamente no, in macchina non mi sento bene, non sono ancora a mio agio” così Sebastian Vettel ha parlato della sua nuova avventura in Aston Martin e del feeling, non ancora trovato, con la monoposto del team britannico, con il quale quest’anno spera di riscattarsi

Vettel Aston Martin
fondo Aston Martin – credits: @astonmartinf1

Doveva essere l’anno del riscatto ed invece il 2021 è iniziato all’insegna dei problemi e delle difficoltà per Sebastian Vettel. Dopo un 2020 decisamente sottotono ed una separazione tanto improvvisa quanto deludente dalla Ferrari, infatti, il pilota tedesco ha tolto la tuta rossa per indossare quella verde dell’Aston Martin.

Aston Martin, con la quale spera di conquistare il tanto atteso riscatto, anche se finora le complicazioni non sono mancate. Dopo dei test pre-stagionali difficili, infatti, il tedesco ha riscontrato parecchi problemi anche nel corso del GP del Bahrain, chiudendo il weekend con ben 5 punti di penalità.

Fine settimana da dimenticare, dunque, per Vettel che spera di ritrovare competitività e soprattutto armonia con la sua nuova vettura. “Abbiamo vissuto un weekend negativo e non ci aspettavamo che sarebbe andato così male” ha dichiarato il tedesco nel corso di un’intervista.

In realtà però abbiamo imparato molto, anche se non so ancora in quanto tempo riusciremo a risolvere i vari problemi. Se mi trovo bene con la monoposto? Onestamente no, in macchina non mi sento bene, non sono ancora a mio agio”

“Non so, quindi, quando riuscirò ad essere di nuovo competitivo, adesso abbiamo appena iniziato le gare ed è impossibile prevederlo. Abbiamo parecchi problemi abbastanza gravi e per ora sono stato costretto ad adeguarmi alla vettura, ma non andrà sempre così” ha spiegato il quattro volte campione del mondo.

“D’altra parte, però, con la squadra mi trovo molto bene. Sono consapevole di quanti sacrifici faccia il team e di quanta preparazione serva per una stagione. Ora, dunque, non ci rimane che lavorare sodo per colmare le lacune e migliorare. Secondo me tra l’altro le prossime due gare andranno meglio e saranno utilissime per rendere la situazione più stabile”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Verstappen tradito dalla vettura in Bahrain? Marko: “Persi 3 decimi al giro per un problema al differenziale, motore non al massimo”