F1 | Sebastian Vettel: “La penalità è ingiusta”

Sebastian Vettel si è mostrato molto seccato ed ha espresso il suo disappunto verso la penalità che dovrà scontare domani in gara.

Sebastian Vettel

Sebastian non ha rallentato abbastanza, ignorando le bandiere rosse durante le FP1, causate da Charles Leclerc che è finito lungo e ha portato in pista della ghiaia. Questo accorgimento è stato necessario per consentire ai commissari di pulire la pista. Vettel è poi stato chiamato a colloquio dai commissari della FIA che gli hanno inflitto 3 posizioni di penalità in griglia.

“Penso la penalità sia sbagliata; mi sono guardato intorno e ho rallentato. Le regole sono chiare, noi le sappiamo, ma è la prima volta che accade una cosa del genere con la pista bagnata e dobbiamo rallentare ancora di più. Avrei dovuto letteralmente fermarmi a 30 o 40 o 50 km/h per poter abbassare la media del delta; penso che la prossima volta farò proprio così. Anche se per come la vedo io, non sarebbe giusto in quanto se si ha una macchina dietro potrebbe sbattere contro la tua, ma la cosa più importante resta non incorrere in penalità.”

Sembra sempre più difficile la scelta del pilota tedesco per poter recuperare i 67 punti di distacco dal rivale Lewis Hamilton. Nonostante ciò, Vettel cerca di rimanere positivo dicendo che in gara farà di tutto per recuperare.

F1 | GP USA Sintesi Prove Libere 2: il più veloce di tutti è ancora Lewis Hamilton, lontanissime le Ferrari.

 

F1 | Sebastian Vettel: “La penalità è ingiusta”
Lascia un voto

Simona Dominici

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.