F1 | Sebastian Vettel: “Non incolpo Ferrari se non abbiamo vinto. La macchina migliore? Nel 2017”

In un’intervista al Corriere dello Sport, Sebastian Vettel ha parlato dell’esperienza in Ferrari, ricordando con maggior piacere il 2017.

sebastian vettel ferrari

Sebastian Vettel traccia un bilancio della sua avventura con la Ferrari. Lo fa in un’intervista concessa al Corriere dello Sport, nella quale, tra le altre cose, parla dei suoi sei anni con il Cavallino sul petto.

Il quattro volte campione del mondo era approdato a Maranello nel 2015 con l’obiettivo di riportare la scuderia italiana al successo. La vittoria iridata, inseguita per tanto tempo e vista più vicina che mai nel 2017 e 2018, non è stata tuttavia mai raggiunta.

Il campione di Heppenheim è sul podio dei piloti Ferrari più vincenti di sempre, in termini di GP vinti. Davanti a lui ci sono solo l’irraggiungibile Schumacher e Niki Lauda che, con 15 trionfi, è una vittoria davanti a Seb.


L’esperienza del tedesco in rosso ha alternato momenti quasi estatici ad altri più dimenticabili. Nonostante l’andamento altalenante dell’avventura a Maranello, Vettel non incolpa il team di non aver raggiunto quanto prefisso.

“Non voglio accusare la Ferrari se non abbiamo vinto”, ha detto Sebastian Vettel.Quello con la macchina tra le mani sono io, e questo è un atteggiamento che da quando avevo 16 anni“, dice il tedesco ammettendo anche le proprie colpe.

Tra i momenti più alti della propria carriera con il Cavallino Rampante, Sebastian ricorda con maggior piacere il 2017: “Quell’anno ho avuto la migliore Ferrari”.

“Ci mancava un po’ di potenza in qualifica, ma siamo stati più spesso davanti a Mercedes”, ricorda Vettel, che poi conclude: “Ci sono stati alti e bassi”.

Queste le parole di Sebastian Vettel sui suoi anni a Maranello, ricordati con piacere alla vigilia dell’ultimo trittico di gare con la Rossa.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Verstappen: “I regolamenti 2022 potrebbero non interrompere il dominio Mercedes”

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.