F1 | Sebastian Vettel: “Pronto per la nuova stagione”

Il 2020 doveva essere l’anno del riscatto per Sebastian Vettel. In una lunga videoconferenza dalla sua casa di Ellighausen ha affronato diversi temi. Vediamo quali.

Vettel - Foto f1.cpm
Vettel – Foto f1.com

Sebastian Vettel non poteva che partire analizzando la situazione attuale.”La situazione è molto grave. È difficile essere pazienti e aspettare. Abbiamo visto che, almeno in Germania, la situazione sta migliorando ma dobbiamo essere responsabili. Anche quando torneremo alla normalità, dovremo dare un peso alle cose e a quelle che sono le nostre priorità. È un opportunità per fare un reset della nostra vita e capire cosa è davvero importante”.

Il quattro volte campione del mondo ha avuto parole al miele anche per l’Italia.”Le immagini che arrivano sono terribili. Per fortuna non mi arrivano brutte notizie dalle persone che mi sono intorno. L’importante è che ognuno sia consapevole di cosa sia giusto fare e cosa evitare. Dobbiamo tutti attenerci alle restrizioni”.

Rispondendo alle domande sulla stagione ha sottolineato che “Non sappiamo quante gare potremmo fare, se dieci o quindici. Sarà comunque una stagione e ognuno dovrà dare il meglio per poter diventare campione del mondo. Sicuramente mi mancheranno gare come Monaco, Melbourne o Montreal”. Si è anche espresso sulla possibilità di correre a porte chiuse. “A nessuno piace correre senza tifosi. Sembra tutto strano anche se una gara a porte chiuse è comunque una gara. Si deve considerare l’impatto economico che ciò avrebbe sui team e sulla Formula 1. Tuttavia non ha senso prendere decisioni affrettate e bisogna evitare gare fantasma“.

“Fisicamente sto meglio rispetto a Marzo. Mi sto dedicando alla famiglia e faccio cose che prima tralasciavo, come prendermi cura del giardino. Fortunatamente non sono ossessionato dalla palestra ma mi tengo comunque in forma. Si, mi mancano le gare”.

Ha detto poi la sua sulla SF1000,”La macchina non è stata sviluppata ma abbiamo a mente quelle che sono le cose da migliorare. Appena l’azienda riaprirà cercheremo di sfruttare i dati dei test per colmare il gap con le altre scuderie, che faranno sicuramente un ulteriore step in avanti. In questo senso la pausa è un’opportunità per noi”. Parlando di rivali non poteva che essere tirato in ballo anche il sistema DAS, introdotto da Mercedes nei test. “Non credo che sarà questo sistema a fargli vincere Gran Premi”, ha aggiunto il tedesco. “Siamo sinceri, la Formula 1 è fatta di dettagli e questo è sicuramente un dettaglio. Ma anche noi abbiamo componenti che possono fare la differenza”.

Vettel sulla SF1000 - Foto f1.com
Vettel sulla SF1000 – Foto f1.com

Oggi ci sarà il terzo appuntamento della Race for the World di Charles Leclerc. A differenza del suo compagno di squadra, Sebastian Vettel ha un rapporto diverso con il videogioco. “Finora non avevo il simulatore quindi non potevo partecipare. Ora ne ho uno che devo ancora montare. Molti amici mi chiedono di gareggiare contro di loro ma voglio prima esercitarmi un po’. Non credo che mi dedicherò alla carriera virtuale. Sono contento per Charles che ha vinto il Virtual GP ma sono concentrato di più sulla realtà”.

Seguici su Instagram

F1 | Buon compleanno Frank Williams