F1 | Seidl: “Non è irrealistico per Lando il 3° posto nel mondiale piloti”

Dopo 10 gare del campionato mondiale di F1, la classifica vede al 3° posto uno straripante Lando Norris con la sua McLaren. Il Team Principal della Scuderia di Woking dichiara che non è irrealistico per il ragazzino di Bristol concludere il campionato in quella posizione.

McLaren Andreas Seidl
Foto: unknown

La costanza di Lando Norris

Dopo la decima tappa del campionato mondiale di F1, solo un pilota tra i 20 del circus è riuscito ad arrivare a punti in tutte le gare. Questo pilota è Lando Norris: il ragazzino di Bristol è in forma smagliante e lo sta dimostrando con delle prestazioni fantastiche. A bordo della sua McLaren, Norris è arrivato in top5 in tutte le gare fin qui disputate, ad eccezione del GP di Spagna in cui ha concluso in 8a posizione. Il risultato di Norris a Silverstone lo ha visto battere il record della McLaren per il maggior numero di punti consecutivi: con il suo 15° GP consecutivo a punti, il pilota inglese ha battuto il record di Alonso che era stato conseguito nel 2007. Inoltre, il 4° posto di Silverstone ha consentito al 21enne di salire in terza posizione nel campionato piloti, complice lo 0 di Perez. Un possibile 3° posto nella classifica finale? Non lo definisce impossibile Andreas Seidl, il team principal della McLaren.


Leggi anche: F1 | Rosberg: “La rivalità Hamilton-Verstappen? Per me è stato più difficile”


Le parole del team principal della McLaren, Andreas Seidl

Il team principal della McLaren Seidl afferma che non è irrealistico per il suo pilota concludere il campionato in 3a posizione. Seidl, inoltre, ha ritenuto che fosse un buon obiettivo per Norris quello di cercare di ripetere i risultati della prima metà di stagione. “E’ difficile dire sia un’obiettivo realistico, perché la Red Bull e la Mercedes sono macchine molto superiori. Anche Valtteri (Bottas) e Checo (Perez) hanno fatto fino ad ora delle ottime gare in base a quello che possono fare. Il fatto che dopo 10 gare siamo in P3 è grazie alle prestazioni di Lando e del team, e anche grazie alla vettura competitiva. Quindi non è irrealistico rimanere in quella posizione se riuscisse a ripetere questa prima metà di stagione. Ma dobbiamo essere onesti. A volte qualcosa deve andare storto dal lato della Red Bull o dal lato della Mercedes perché non siamo ancora in grado di batterli in termini di prestazioni.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003. Studente al liceo scientifico e appassionato di F1 sin dall'infanzia