F1 | Seidl sul GP del Bahrain: “E’ stata fondamentale la gestione delle gomme, l’Outer Track sarà una bella sfida”

Nella conferenza al termine del GP del Bahrain Andreas Seidl, team principal McLaren, ha parlato della gara di domenica scorsa e degli obbiettivi in vista del prossimo GP che si disputerà sull’inedito “Outer Track”, un circuito che rappresenterà per tutti i piloti un’interessantissima sfida.

Andreas Seidl GP Bahrain
Andreas Seidl – Credit: F1GrandPrix – Motorionline

“E’ grandioso essere in questa posizione nella battaglia per il titolo costruttori” a parlare è Andreas Seidl, in una conferenza dopo il GP del Bahrain, a cui F1inGenerale ha avuto il piacere di partecipare. Ed è proprio nell’ultimo GP che la scuderia inglese ha conquistato punti preziosi, utilissimi nella lotta per il titolo costruttori. Lotta che attualmente vede, ancora una volta in testa la Mercedes, dopo anni di dominio indiscusso.

Le parole di Andreas Seidl

“Essere in questa posizione nella lotta per il titolo costruttori è positivo, ma non dobbiamo dimenticarci che anche i nostri avversari sono molto forti. Dobbiamo continuare a dare il meglio e cercare di tirare fuori il massimo dalle nostre monoposto” ha spiegato l’ingegnere tedesco che ha poi parlato della gara di domenica.

Abbiamo avuto un buon ritmo durante tutto il weekend e domenica è stata fondamentale la gestione delle gomme. Questo ci ha permesso, infatti,  di ottenere un buon risultato e raggiungere dunque il nostro obbiettivo”

“Il prossimo weekend lavoreremo per essere più competitivi il sabato, visto che nelle ultime qualifiche abbiamo avuto dei problemi. Dopotutto se riusciremo ad ottenere una buona posizione sicuramente anche il risultato di domenica sarà migliore” ha detto Seidl che ha poi voltato pagina e ha parlato della prossima gara che si disputerà sull’inedito “Outer Track”.

Le monoposto, infatti, dovranno correre sul layout esterno della pista del Bahrain, caratterizzato da 11 curve e rettilinei velocissimi. Un tracciato nuovo, dunque, che sarà una bella sfida per tutti i piloti. “Sarà sicuramente una bella sfida ed un’esperienza interessante. L’unica cosa che possiamo fare è cercare di prepararci nel migliore dei modi, lavorando al simulatore per provare il layout”

“In ogni caso crediamo che sarà un circuito in cui la nostra macchina dovrebbe adattarsi abbastanza bene, vedendo anche i risultati dello scorso weekend. Dall’altra parte nel gruppo centrale sono tutti molto vicini, c’è una battaglia serrata e questo può influenzare parecchio le qualifiche” ha concluso il team principal della scuderia di Woking.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

Orari del Week End: GP Bahrain Sakhir 2020 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1 – F2]