F1 | La sfida di Silverstone: Hamilton vs Bottas e Leclerc vs Vettel

La Formula 1 torna sul tracciato britannico di Silverstone, uno dei tracciati storici della categoria regina del motorsport. Lo fa confermando l’accordo per altri 5 anni e per tifosi e appassionati questa non può che essere una buona notizia, vista la bellezza del circuito: il tracciato tecnico, impegnativo e ad alta velocità regala emozioni ad ogni giro e impegna severamente vetture e piloti. Analisi Telemetria Ferrari Mercedes

Analisi Telemetria Ferrari Mercedes
Foto Craig Evans per F1inGenerale Analisi Telemetria Ferrari Mercedes

Il settore centrale: lungo, tecnico, velocissimo ed emozionante

Il tracciato è così selettivo che nel settore centrale si possono trovare interpretazioni di guida molto diverse anche tra gli stessi compagni di squadra. Abbiamo deciso di confrontare nel dettaglio i piloti di Ferrari e Mercedes nel settore centrale della pista, a partire dalla curva 9 (“Copse”), passando per le famose Maggots, Becketts e Chapel (10-11-12-13-14) fino alla curva 15 (la “Stowe”).  Analisi Telemetria Ferrari Mercedes

Al di là della velocità (che è il risultato di tutto ciò che viene prima) prendiamo a confronto l’indicazione di acceleratore e freno e dei giri di rotazione del motore (RPM) per capire tecnicamente come affrontano i piloti questo tratto così impegnativo.

Hamilton vs Bottas

Il confronto tra i due piloti Mercedes

Il duo delle frecce d’argento ha un approccio simile ma con delle differenze significative. Si nota come anzitutto a curva 9 Hamilton alzi un attimo il piede dall’acceleratore, al contrario di Bottas che tiene giù al 100% del gas in tutta la percorrenza. Ma il campione britannico pareggia il conto alle Becketts, dove Bottas è costretto a mettere il piede sul freno per ben due volte e ad alzare completamente l’acceleratore. Al contrario, Hamilton tocca appena il freno una volta e gestisce la velocità parzializzando la quantità di gas.

Un’altra particolarità di Hamilton è alla curva Stowe (15) con il 5 volte campione del mondo che frena a fondo ma allo stesso tempo non alza completamente il piede dall’acceleratore, al contrario di Bottas che porta a 0 l’acceleratore.

Nonostante il risultato delle libere, vedremo domani un Hamilton che surclasserà il suo compagno di squadra ancora una volta?

Vettel vs Leclerc

Analisi Telemetria Ferrari Mercedes
Il confronto tra i due piloti Ferrari

Anche tra i piloti Ferrari ci sono differenze marcate. Leclerc sembra aver una maggiore confidenza con la vettura in questo primo giorno di prove e riesce in generale ad avere una caratteristica di guida migliore del suo compagno di squadra 4 volte campione del mondo.

Vediamo infatti come Vettel sia costretto ad alzare il piede dall’acceleratore alla curva “Copse” e in genere usi molto più il freno del suo giovane compagno nella sequenza di curve 11-12-13. Leclerc invece è molto più pulito, parzializzando il gas e utilizzando il freno solo in un paio di momenti.

Molto più simile invece tra i due l’approccio alla curva Stowe, che però risulta un punto di grande debolezza della vettura e quindi una criticità per entrambi i piloti.

Vettel quindi più in difficoltà e molto meno “pulito” nella guida rispetto al compagno di squadra. Riuscirà il campione tedesco a lavorare abbastanza sul setup per riuscire a stare davanti al talento monegasco della qualifica di domani?

Dopo le qualifiche avremo la risposta a queste domande e vedremo se Ferrari riuscirà a colmare il gap dai rivali che al momento sembrano dominare il weekend.

Seguici su Instagram

F1 | Analisi tecnica esclusiva: il controllo del rollio, l’arma della Mercedes

Analisi Telemetria Ferrari Mercedes

mm

Federico Albano

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni