F1 | Si studiano nuove soluzioni per la visibilità, Brawn: “Importante migliorare gli spruzzi d’acqua delle vetture”

La FIA e la F1 sono alla ricerca di nuove soluzioni per aumentare la sicurezza e la visibilità dei piloti in condizioni di bagnato

F1 visibilità
Foto: Erik Junius

A seguito del GP del Belgio mai corso in questo 2021, la FIA e la F1 stanno pensando a nuove soluzioni per migliore la sicurezza e al tempo stesso la visibilità sul bagnato.

Un ruolo importante in quest’ottica è stato affidato a Pat Symonds, uno dei responsabili dell’aerodinamica delle auto 2022. Di particolare interesse sarà studiare l’impatto che avranno le nuove modifiche sugli spruzzi d’acqua prodotti dalle macchine.

Pat Symonds ha parlato con alcuni dei piloti nelle ultime due gare delle loro esperienze a Spa e delle loro esperienze generali; soprattutto con chi ha corso anche in altre categorie, come Fernando Alonso.

“Fernando (Alonso) ha dato un punto di vista piuttosto interessante. Poichè, ha detto che la capacità di correre sotto la pioggia è migliore in una vettura sportiva rispetto ad una vettura di F1”, ha riportato Symonds.

Il quale poi ha aggiunto: “Per alcuni aspetti si potrebbe pensare che dovrebbe essere piuttosto impegnativo con un parabrezza e i tergicristalli e tutto il resto. Alonso però ha detto che il modo in cui l’auto rilascia spruzzi d’acqua è diverso”.


Leggi anche: F1 | Statistiche GP Messico: i numeri del feudo britannico di Città del Messico


Dal canto suo, Ross Brawn, ha dichiarato che c’è una convinzione per cui il pacchetto 2022 produrrà meno spruzzi d’acqua.

Brawn ha affermato: Studieremo gli spruzzi d’acqua delle nuove auto. Pensiamo che potrebbe essere un po’ migliorata. Ma è sicuramente qualcosa che guarderemo, per vedere come cambieremo le cose.”

La visibilità è il problema principale: “I due grandi problemi nelle gare sul bagnato sono la visibilità e l’aquaplaning. L’aquaplaning è una sfida per gli pneumatici, e oltre un certo punto non si riesce a risolverlo.”

“Ma la visibilità è forse qualcosa che possiamo migliorare. Ora è entrata nella nostra lista di cose che stiamo guardando, e vediamo se possiamo avere un’influenza su di esso per fare un miglioramento“, ha concluso Brawn.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter