F1 | Sintesi Prove libere 1: la Mercedes domina, Ferrari con programma differenziato

Finalmente la F1 riparte. La Mercedes domina la prima sessione di Prove libere, mentre Ferrari resta ametà classifica: lavori differenziati

Fonte: F1

Ci siamo, la prima bandiera verde della stagione di F1 viene sventolata. La pista austriaca, dopo un temporale avvenuto di mattina, ha reso la pista umida, ma è stata gommata dalle prove libere della F3. F1 prove libere

Attività FP1

La prima vettura a uscire in pista è di casa McLaren con il pilota Sainz, seguito da Norris, Albon, Magnusen e Ricciardo.

Subito dopo escono tutte le altre vetture in pista (tranne le Mercedes) rientrano subito dopo ai box senza segnare alcun tempo.

Quando ormai la pista si è svuotata, esce Hamilton con la Mercedes di livrea nera, ma anche lui rientra subito ai box senza nemmeno svolgere un giro completo.

Trascorsi 13 minuti, esce in pista Norris in contemporanea a Bottas con gomme bianche, il pilota Inglese e il pilota finlandese provano questa volta a spingere la vettura alla ricerca del tempo. Bottas segna un tempo di 1:07.578, mentre Norris si piazza dietro a Bottas con un GAP di 628 millesimi. Esce in pista anche il pilota spagnolo Sainz, segnando con le mescole gialle un tempo di 1:8.380.

Comincia a esserci una leggera pioggia nel circuito, e le Ferrari escono con mescole intermedie, rientrando poi subito dopo per cambiarle perchè ritenute dai piloti troppo eccessive.

Nel frattempo escono gli altri piloti con le stesse mescole intermedie, seguito dal campione Lewis Hamilton che si mette in testa con un 1:06.994, con l’utilizzo del DAS.

F1 prove libere Hamlton
Credit: Mercedes F1

Subito dopo le Ferrari di Leclerc e di Vettel rientrano in pista, segnando dopo alcuni tentativi un 1:06.343 (Vettel) e un 1:06.554 (Leclerc), mentre Hamilton si migliora con 1:06,205. F1 prove libere

La Mercedes Rosa di Perez si fa vedere e si mette in terza posizione, dietro a Vettel con una differenza di 9 millesimi. Mentre Stroll si piazza in testa con un 1:06.190. F1 prove libere

Dopo il giro di Ricciardo e di Sainz che si piazzano nelle prime posizioni, entrambi i piloti della Racing Point si migliorano e si mettono in cima alla classifica con parità di mescola (rossa), facendo retrocedere il pilota Renault e McLaren.

Dopo un’altro miglioramento di Perez con 1:05.773, il pilota Finlandese con la W11 riesce a battere la W10 con un tempo di 1:05.172 con gomma rossa. Il campione inglese prova a battere il suo compagno di squadra, riuscendo con successo, segnando 1:04.816 con parità di gomma. F1 prove libere

Il pilota monegasco, con gomme gialle, si migliora ma non sufficientemente da posizionarsi in top 3. Il tempo è di 1,304 secondi più lento del pilota Hamiltom, mettendosi in 8° posizione, davanti al suo compagno di squadra. Dopo un ulteriore miglioramento Leclerc si attacca alla sesta posizione con 1:05.924. F1 prove libere

La Red Bull di Albon, dopo un miglioramento, si piazza al posto di Leclerc con la mescola rossa. Il pilota Olandese, invece, dopo aver rilevato problemi di stabilità si mette in 3° posizione con un buon 1:05.418, con gomme rosse.

A termine della FP1 conferma un dominio Mercedes, con una Ferrari che si trova a metà classifica anche se con una mescola di svantaggio. Mentre le Red Bull, dopo essersi nascosta a inizio Prove Libere, ha fatto vedere la sua potenzialità mettendosi dietro le Mercedes per Verstappen e in settima posizione per Albon.

CLASSIFICA FINALE

Fonte: motorsportclan

 

Seguici su Twitter: @F1ingenerale_

F1 | Analisi tecnica GP Austria – Spettacolo ad alta quota