F1 | Sintesi Prove Libere 2 – Bottas davanti a tutti, seguito da Verstappen e Ricciardo

Nelle seconde prove libere del GP di Abu Dhabi è stato Valtteri Bottas ad ottenere il miglior tempo nella simulazione qualifica, seguito dalle due Red Bull di Verstappen e Ricciardo, che hanno invece dominato la simulazione del passo gara. Più arretrate le due Ferrari, che non sono riuscite ad andare oltre il quinto (Raikkonen) e il sesto (Vettel) tempo. prove libere abu dhabi

Foto: Formula1

Il primo crono interessante della sessione è quello fatto segnare da Kimi Raikkonen, che con gomma Supersoft compie il suo giro in 1:40.224s, seguito da Sebastian Vettel a +0.046.

I tempi dei due ferraristi vengono prontamente surclassati da Valtteri Bottas, che abbassa, complice anche la gomma Ultrasoft montata in questa prima fase, di più di secondo il tempo di Raikkonen, girando in 1:38.600s.

E’ poi Daniel Ricciardo, con la stessa mescola di Bottas, a migliorare il tempo del finlandese, facendo fermare il cronometro a 1:38.482s.

A mezz’ora dall’inizio della sessione, le due Mercedes montano gomma Hypersoft: Bottas riesce ad andare sotto ad ottenere il miglior tempo, completando il suo giro in 1:37.236s, mentre Hamilton non migliora il tempo del compagno di squadra, fermandosi a due decimi dalla vetta.

Hamilton convocato dagli stewards

A mezz’ora dal termine delle prove, Hamilton si rende autore di un’azione dubbia: nel rientrare ai box, il pilota inglese ha un bloccaggio, andando lungo e tagliando la linea della pit lane. Innesta a questo punto la retromarcia per rientrare in pista, tagliando ovviamente di nuovo la riga bianca. In seguito all’accaduto, gli stewards hanno deciso di convocare Hamilton in direzione gara per ascoltarlo in merito all’accaduto, chiamandolo a rispondere del taglio della linea bianca, e non della retromarcia.



Nel mentre, tutti i team iniziano la simulazione del passo gara: simile il long run di Hamilton e Vettel con gomma supersoft, con l’inglese più veloce di tre decimi del tedesco; ottimo invece il passo gara delle Red Bull (entrambe sull’ 1:42.000), che con gomma Ultrasoft sono un secondo più veloci degli altri top team.

La bandiera a scacchi di fine turno vede la seguente classifica:

Come si evince dall’analisi dei tempi, i sei piloti dei top team si trovano tutti racchiusi in poco più di tre decimi: tutto lascia dunque una sessione di qualifica molto combattuta.

Appuntamento alle 11.00 di domani per la terza e ultima sessione di prove libere della stagione 2018.

GP Abu Dhabi | Sintesi prove libere 1: Verstappen ancora il più veloce

 

F1 | Sintesi Prove Libere 2 – Bottas davanti a tutti, seguito da Verstappen e Ricciardo
Lascia un voto