F1 | Smentiti i rumours di un accordo Alonso-Aston Martin per il 2022: “Niente di vero”

Nel paddock del GP d’Olanda gira voce che l’Aston Martin avrebbe proposto un sedile a Fernando Alonso per il 2022, ma la scuderia inglese smentisce tutto. “Nelle prossime settimane procederemo al prolungamento del contratto di Vettel” dice Szafnauer, team principal.

Alonso Aston Martin 2022
Fernando Alonso, Alpine 2021. Fonte: Planet F1.

Alonso in Aston Martin nel 2022? Questi sono stati i rumors che giravano nel paddock del GP d’Olanda. Stando a questa speculazione, Lawrence Stroll, proprietario dell’Aston Martin, si sarebbe avvicinato ad Alonso per portarlo l’anno prossimo nella scuderia inglese, lasciando l’Alpine.

Queste voci sono state ingigantite anche da un pranzo che Stroll senior ha avuto durante la pausa estiva con Flavio Briatore, il manager del pilota spagnolo. Tutto questo è accaduto prima che Alonso e la scuderia francese avessero raggiunto un accordo per estendere il loro contratto fino al 2022, e con l’Aston Martin ancora in attesa di confermare Sebastian Vettel per la prossima stagione.

Ma la scuderia di Silverstone sta per concludere un accordo con Vettel molto presto, dunque il team ha subito smontato la voce che la avvicinava ad Alonso.


Leggi anche:  F1 | Szafnauer smentisce i rumours sul ritiro di Sebastian Vettel a fine 2021


Un portavoce dell’Aston Martin ha affermato: “Lawrence Stroll non ha offerto un sedile a Fernando, come invece erroneamente è stato riportato da qualche media. Lawrence ha avuto un pranzo con Flavio Briatore in Sardegna durante la pausa estiva. Loro sono amici, e hanno pranzato insieme in Sardegna molte volte negli scorsi anni. È stato un incontro tra amici, niente di più”.

Il team principal dell’Aston Martin Otmar Szafnauer si aspetta incontri formali con Vettel per il prolungamento del suo contratto nelle prossime settimane. L’accordo sarà confermato prima della fine della stagione.

“Abbiamo un modus operandi con cui gestiamo i nostri contratti” ha detto Szafnauer a Zandvoort. “Anche se non mi piace parlare dei dettagli, ci sono certe finestre di tempo. Queste arriveranno nelle prossime settimane e, una volta passate, sono fiducioso che faremo gli annunci necessari”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter