Formula 1

F1 | Sorpresa in Olanda, non è Verstappen l’atleta dell’anno

Nonostante la stagione dominante e il terzo titolo mondiale di F1 conquistato, Max Verstappen non è stato eletto “atleta olandese dell’anno”.

L’anno che si avvia ormai verso la conclusione ha visto il dominio assoluto di una Red Bull in grado di spazzare via rivali e record in ogni gara. Nonostante questo, e nonostante il terzo titolo mondiale di F1 conquistato, Max Verstappen non è stato eletto “atleta olandese dell’anno“.

verstappen atleta olandese anno
Nonostante la stagione dominante e il terzo titolo mondiale di F1 conquistato, Max Verstappen non è stato eletto “atleta olandese dell’anno” – Foto: f1ingenerale

Non sono dunque bastate le diciannove vittorie in ventidue gare al pilota della Red Bull per portare a casa l’ennesimo riconoscimento stagionale. Il figlio d’arte era già riuscito a conquistare questo titolo in diverse occasioni tra cui il 2016, l’anno del debutto in Formula 1, e nel 2021, stagione in cui ha conquistato il primo titolo iridato.


Leggi anche: F1 | “Abbiamo imparato molto”, Toto Wolff sul 2023 della Mercedes e la lotta con Ferrari


Per quanto riguarda il 2023, c’è stato dunque un altro olandese in grado di battere Max Verstappen. Si tratta di Mathieu Van der Poel.

Il ciclista della Alpecin-Deceuninck è riuscito a ottenere i voti sia della giuria professionale che di quella composta dagli altri atleti. Nella stagione appena terminata, Van der Poel ha ottenuto diversi successi prestigiosi. Tra questi la Milano-Sanremo, la Parigi-Roubaix oltre al titolo Mondiale.

verstappen atleta olandese dell'anno
Mathieu Van der Poel dopo il successo alla Milano-Sanremo – Foto: LaStampa

In una stagione in cui Verstappen è sembrato essere inarrivabile e inattaccabile, c’è stato dunque qualcuno in grado di riuscire nell’impresa. Vedremo se questo spingerà il pilota della Red Bull a migliorare, per quanto possibile, un 2023 che ha sfiorato il limite della perfezione.

Ricordati di seguirci anche su tutti i nostri profili social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Fonte dell’immagine di copertina: F1inGenerale