F1 | Spa-Francorchamps: come cambierà l’Eau Rouge-Raidillon

Sono in corso a Spa i lavori di rinnomento in vista della 24 ore di Spa Moto EWC: ecco il nuovo tracciato dell’Eau Rouge-Raidillon.

spa eau rouge raidillon

Il Circuito di Spa ha da tempo annunciato un grande programma di rinnovazione delle infrastrutture del tracciato, per permettere di ospitare l’EWC, il mondiale endurance motociclistico. La 24 ore di Spa Moto si terrà il 4 e 5 giugno 2022, e i lavori per ottenere la licenza della FIM sono già abbondantemente in corso.

I lavori, dal totale stimato di 80 milioni di euro, modificheranno la pista con nuove via di fuga in ghiaia a La Source, Raidillon, Blanchimont, Les Combes e Stavelot. Sarà costruita inoltre una nuova tribuna panoramica da 5000 posti che sovrasterà il Raidillon.

Ci saranno ovviamente dei sacrifici da fare: hanno già demolito l’iconico Chalet sopra l’Eau Rouge, ma la cosa che interessa di più agli appassionati sono i miglioramenti alla sicurezza del circuito.

Una modifica necessaria dopo i numerosi incidenti negli ultimi anni spa eau rouge raidillon

Il complesso dell’Eau Rouge Raidillon nel corso solo degli ultimi 4 anni è stato teatro di parecchi incidenti drammatici: da quelli nella 6 ore di Spa 2018, passando per l’incidente a 6 della W-Series di quest’anno.

Su tutti per importanza e conseguenze troviamo quello che nella gara di Formula 2 del 2019 è costato la vita a Anthoine Hubert e diversi mesi di coma a Juan Manuel Correa, e poi con dinamica simile l’incidente iniziale nella 24 ore di Spa 2021, che ha coinvolto 4 vetture e comportato svariati mesi di stop per Jack Aitken e Davide Rigon a causa delle lesioni riportate.

spa eau rouge raidillon

Oggi a Spa sono in corso dei Track Day, e una nota rilasciata dal circuito e pubblicata su /r/Formula1 avvisa:

oggi guidiamo il futuro tracciato dell’Eau Rouge-Raidillon [le linee arancioni]. Piloti: aumentate il vostro ritmo lentamente. Capisquadra: informate i vostri piloti!”

Contrariamente a quanto inizialmente si pensava, il tracciato stesso dell’Eau Rouge-Raidillon sarà modificato. La piega a destra sarà spostata verso l’esterno di circa due metri, rendendo la curva leggermente più lenta, sopratutto per le GT3.

Inoltre le barriere sul lato sinistro sono più estese, e non ci sarà più la rientranza verso l’interno che rimbalzava le auto in piena traiettoria, causando gli incidenti più gravi.

eau rouge raidillon

Non possiamo che celebrare una modifica che riporta la curva più iconica del mondo a un tracciato più simile a quello precedente al 2001, quando fu resa più rettilinea, migliorando anche la sicurezza.

Per vedere in gare internazionali la nuova configurazione occorrerà aspettare fino al 7 maggio, quando si terrà la 6 ore di Spa WEC. Il 30-31 luglio si terrà poi la 24 ore di Spa, e il 28 agosto il GP di F1.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.