F1 | Statistiche GP Brasile – Da Prost a Senna: i numeri della gara

La F1 torna subito in pista dopo il Messico, è il turno di Interlagos: ecco le statistiche del GP del Brasile. Riuscirà Max Verstappen ad allungare ancora su Lewis Hamilton?

Credit Glodo Esporte

La F1 approda ad Interlagos per il diciannovesimo round stagionale, vediamo insieme le statistiche del GP del Brasile.

Statistiche e storia

Il GP del Brasile è entrato per la prima volta nel calendario di F1 nel 1973, la gara fu disputata ininterrottamente fino al 2019. Nel 2020 non venne disputata a causa della pandemia. Le prime due edizioni furono vinte dal pilota di casa Emerson Fittipladi. La terza edizione fu vinta da Carlos Pace, a cui adesso è intitolato il circuito di Interlagos. La gara si svolse quasi sempre sul circuito di Interlagos, solo nel 1978 e dal 1981 al 1989 corsero sul tracciato di Jacarepaguà. Originariamenente il tracciato di Interlagos era lungo quasi 8 km, dal 1990 si è adottata la configurazione attuale di 4.3 km per motivi di sicurezza. Il nome tuttora utilizzato di Interlagos (tra due laghi in portoghese) deriva dalla posizione del tracciato: si trova infatti tra due laghi artificiali usati come riserve idriche per la città di San Paolo.

I piloti più vincenti

Il pilota più vincente in terra brasiliana è Alain Prost con ben 6 successi. Dietro di lui troviamo Michael Schumacher con 4 vittorie, Sebastian Vettel e Carlos Reutemann con 3. Con 2 vittorie troviamo alcuni piloti brasiliani come Ayrton Senna, Felipe Massa, Emerson Fittipaldi e Nelson Piquet. Sempre fermi a quota 2 abbiamo Lewis Hamilton, Nico Rosberg e Mark Webber. Con una sola vittoria abbiamo Max Verstappen, Kimi Raikkonen e Giancarlo Fisichella. Il team più vincente è la McLaren con 12 vittorie seguita dalla Ferrari con 11. Il pilota con più pole position è Ayrton Senna con ben 6 partenze dalla prima casella.

Caratteristiche

F1 Statistiche gp Brasile

Il circuito di Interlagos è caratterizzato da una lunghezza di 4.309 km, i piloti percorreranno 71 giri per una distanza di gara totale di 305.909 km. Il tracciato è caratterizzato da 15 curve, 10 a sinistra e 5 a destra, questo è uno dei pochi circuti che si percorrono in senso antiorario. Qui troviamo due zone DRS con due detection point, una si trova sul rettilineo principale e la l’altra nel rettilineo tra curva 3 e curva 4. Il record sul giro è di 1:10.540 fatto registrare da Valtteri Bottas nel 2018.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Brasile 2021 – Anteprima Pirelli, ancora Sud America

 

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member