F1 | Statistiche GP Francia: nel segno di Schumacher e Ferrari

Ottavo appuntamento stagionale con il Gran Premio di Francia, che torna in calendario dopo un’assenza di dieci anni. Si corre sul circuito Paul Ricard di Le Castellet, pronto ad ospitare di nuovo la Formula 1 dopo 28 anni. Nel 1990, l’ultima edizione disputata su questo tracciato fu vinta da Alain Prost su Ferrari.

La partenza del GP di Francia 1990. Foto: Formula 1

La 59a edizione del Gran Premio di Francia è l’ottavo appuntamento stagionale del campionato di Formula 1 2018. Si corre sul circuito Paul Ricard di Le Castellet, che torna nel calendario di Formula 1 dopo un’assenza di ben 28 anni. Il Gran Premio di Francia manca invece dal 2008, anno dell’ultima gara disputata a Magny Cours.

Dopo la vittoria nel Gran Premio del Canada, Sebastian Vettel vuole ripetersi e allungare in classifica su Lewis Hamilton, per indirizzare bene fin da subito la striscia di 3 gare consecutive nelle prossime 3 settimane.

Leggi anche:
Orari del Week End: GP Francia 2018 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8

Gran Premio di Francia: il ritorno di un classico

Il Gran Premio di Francia è uno dei pochi (insieme a Gran Bretagna, Monaco, Belgio e Italia) ad essere presente nel calendario fin dal 1950, anno del primo campionato mondiale di Formula 1.

Sono stati ben 7 i circuiti ad ospitare il GP di Francia nel corso degli anni. Nei primi anni la gara aveva sede a Reims, città che ospitò il Gran Premio per 11 edizioni. Negli anni ’50 e ’60 si alternarono anche altri circuiti tra cui Rouen-les-Essarts (5 edizioni), Clermont-Ferrand (4) e Le Mans (1 sola gara, nel 1967).

Nel 1971 si disputò il primo Gran Premio di Formula 1 a Le Castellet. Il circuito Paul Ricard rimase in calendario da allora fino al 1990, ospitando 14 edizioni del Gran Premio di Francia, alternandosi con il circuito di Digione. Fu proprio qui che ebbe luogo, nel 1979, l’epica battaglia tra Gilles Villeneuve e René Arnoux, entrata nella storia della Formula 1.

Sede fissa del Gran Premio di Francia dal 1984 in poi, nel 1986 il tracciato di Le Castellet fu ridotto notevolmente, in particolare nella zona del rettilineo Mistral. Ciò accadde dopo il tragico incidente di Elio De Angelis in una sessione di test nel maggio 1986. Il circuito Paul Ricard fu poi abbandonato definitivamente nel 1990.

Si narra che Ayrton Senna, nonostante non abbia mai vinto in Francia, fosse l’unico a percorrere in pieno la mitica curva Signes, fin dall’anno del suo debutto in Formula 1 nel 1984.

Dal 1991 al 2008 il Gran Premio di Francia si è disputato sul circuito di Magny Cours.

Magny Cours, il regno di Michael Schumacher

Nel 1991 la sede del Gran Premio di Francia viene spostata a Magny Cours.

Le 18 edizioni svolte su questo circuito sono state caratterizzate dal dominio della Ferrari e di Michael Schumacher, che hanno scritto qui pagine importanti nella storia della Formula 1.

Michael Schumacher festeggia con Jean Todt la vittoria che gli porta il suo quinto titolo mondiale. Foto: Ferrari.

Con 8 vittorie a Magny Cours, Michael Schumacher detiene il record per il maggior numero di vittorie nello stesso Gran Premio. La più importante fu senza dubbio quella del 21 Luglio 2002, con la quale si laureò campione del mondo per la quinta volta in carriera.

Le prime vittorie del campione tedesco furono quelle del 1994 e 1995 su Benetton. In seguito, al volante della Ferrari, Schumacher vinse le gare del 1997, 1998, 2001, 2002, 2004 (con ben 4 soste) e 2006.

Anche le ultime due edizioni disputate a Magny Cours furono vinte dalla Ferrari, con due doppiette. Nel 2007 fu Kimi Raikkonen a vincere davanti al compagno di squadra Felipe Massa, mentre nel 2008 fu il brasiliano a trionfare davanti al finlandese, conquistando la vittoria numero 17 per la Ferrari in Francia.

I record

Detto delle 8 vittorie di Schumacher, nella classifica delle vittorie all time il tedesco è seguito da Alain Prost a quota 6 successi, tra cui quello nell’ultima gara disputata a Le Castellet nel 1990, centesima vittoria nella storia della Ferrari. Contano invece 4 vittorie Juan Manuel Fangio e Nigel Mansell, mentre a quota 3 ci sono Jack Brabham e Jackie Stewart. Tra i piloti in attività si conta una vittoria a testa per Fernando Alonso e Kimi Raikkonen.

Nei costruttori, la Ferrari con 17 vittorie in Francia è seguita da Williams (8 successi) e Lotus (7). Sono invece 5 le vittorie per McLaren e Renault e una per Mercedes.

Per quanto riguarda le pole position il recordman è Juan Manuel Fangio con 5 pole, seguito da Jim Clark e Michael Schumacher a 4. Tra i piloti in attività 2 pole position per Fernando Alonso e una per Kimi Raikkonen. Nei costruttori è ancora dominio Ferrari con 17 pole position, seguita da Williams (10) e Lotus (7).

La classifica dei giri veloci vede al primo posto Michael Schumacher e David Coulthard a quota 5, seguiti da Fangio, Mansell e Prost a 4. Tra i piloti attualmente in griglia si contano 2 giri veloci per Kimi Raikkonen.


Il ritorno a Le Castellet

Dieci anni dopo l’ultima edizione, il Gran Premio di Francia torna quest’anno in calendario a Le Castellet.

Si torna a correre sul circuito Paul Ricard esteso, ovvero quello utilizzato fino al 1985, modificato con l’inserimento di una chicane sul lungo rettilineo del Mistral. Si prevede che le vetture percorreranno la curva Signes alla velocità di 343 km/h.

Il tracciato odierno, riasfaltato e modernizzato, ha una lunghezza di 5.842 metri, da percorrere in gara per 53 giri, per una distanza totale di 309,626 km.

Il circuito Paul Ricard di Le Castellet. Foto: Formula 1

Sono previste 2 zone DRS, una nella prima parte del Mistral, l’altra sul rettilineo del traguardo.

Le mescole portate da Pirelli in questa gara sono Soft (Yellow), Supersoft (Red) e Ultrasoft (Purple), nella versione con battistrada ridotto di 0.4 mm.

Così nel 1990 (ultima edizione a Le Castellet)

L’ultima gara sul circuito Paul Ricard di Le Castellet, disputata nel 1990, fu vinta da Alain Prost su Ferrari, davanti ad Ivan Capelli su Leyton House e Ayrton Senna su McLaren. Fu la centesima vittoria per la Ferrari nella sua storia.

  • Pole Position: N.Mansell (Ferrari): 1:04.402
  • Ordine di arrivo:
  1.    A.Prost (Ferrari)
  2.    I.Capelli (Leyton House)
  3.    A.Senna (McLaren)

Giro più veloce:

  • N. Mansell (Ferrari): 1:08.012 (giro 64).

Così nel 2008 (ultima edizione Gran Premio Francia)

L’ultima gara svolta in Francia risale al 2008. Sul circuito di Magny Cours, la gara vide la seconda doppietta consecutiva Ferrari dopo quella del 2007. La vittoria fu di Felipe Massa davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen e a Jarno Trulli su Toyota.

    • Pole Position: K.Raikkonen (Ferrari): 1:16.449
  • Ordine di arrivo:
  1.    F.Massa (Ferrari)
  2.    K.Raikkonen (Ferrari)
  3.    J.Trulli (Toyota)

Giro più veloce:

  • K.Raikkonen (Ferrari): 1:16.630 (giro 16).
Felipe Massa vince il Gran Premio di Francia 2008. Foto: Getty Images

Formula 1 – Anteprima Pirelli GP Francia 2018

 

F1 | Statistiche GP Francia: nel segno di Schumacher e Ferrari
Lascia un voto
mm

Emanuele Di Meo

Laureando in Ingegneria Meccanica con una grande passione per la Formula 1. Seguo con particolare interesse anche la Formula 2. Admin della pagina Instagram @vuliusgp.