F1 | Statistiche GP Messico – Verstappen e Hamilton, non c’è due senza tre?

Max Verstappen e Lewis Hamilton sono stati i protagonisti negli ultimi due anni in Messico. Verstappen vinse due volte la tappa e allo stesso tempo Hamilton si assicurò la certezza matematica di diventare campione del mondo. Statistiche GP Messico

Statistiche GP Messico
Max Verstappen e Lewis Hamilton. Foto: F1grandprix

La storia

Il Gran Premio del Messico è giunto alla ventesima edizione. Possiamo dividere la storia del GP del Messico in tre epoche: 1963-1970, 1986-1992 e 2015-oggi. Statistiche GP Messico

La prima epoca è caratterizzato dalle due vittorie di Jim Clark e da diversi episodi che hanno lasciato il segno, essendo l’appuntamento posto sempre al termine del campionato. Nel 1964 John Surtees conquista proprio in Messico il titolo iridato, diventando il primo e finora unico uomo nella storia a vincere sia nella categoria regina delle moto che in Formula 1. Nel 1965 arriva la prima vittoria per Honda con Richie Ginther, mentre nel 1967 è Denny Hulme a conquistare qui il suo unico mondiale. L’anno successivo è invece Graham Hill a vincere in Messico, diventando campione del mondo per la seconda volta nella sua carriera.

La seconda della storia del GP del Messico in Formula 1 vede protagonisti Nigel Mansell e Alain Prost, con due successi a testa in Messico. Da segnalare la prima vittoria in carriera per Gerhard Berger nel 1986, a sua volta prima vittoria della Benetton in F1, e il primo podio in carriera per Michael Schumacher, nel 1992.

Nel 2015 la Formula 1 torna a Città del Messico dopo 23 anni. Dopo le vittorie di Rosberg e Hamilton nelle prime due edizioni, nel 2017 e nel 2018 le gare, vinte da Verstappen, furono decisive per l’assegnazione del titolo, con Hamilton che divenne campione del mondo in entrambi i casi.

Nel 2016 Valtteri Bottas fa segnare in Messico il record assoluto di velocità in gara, toccando i 372.5 km/h poco prima della staccata della prima curva.

L’Autódromo Hermanos Rodríguez

L’Autódromo Hermanos Rodríguez. Foto: Formula 1

Nel corso delle tre parentesi di tempo, l’Autodromo Hermanos Rodriguez ha subito diversi cambiamenti nella sua configurazione. Ad esempio, oltre ad avere una lunghezza minore, la curva Peraltada (dove morì Ricardo Rodriguez, uno dei due fratelli ai quali è dedicata la pista) è stata sostituita dal settore dello stadio.

Il tracciato in uso attualmente misura 4,304 km da percorrere in gara per 71 giri, per una distanza totale di 305.354 km. Sono presenti 17 curve, di cui 10 a destra e 7 a sinistra. Una delle particolarità del circuito è l’altitudine (ben 2300 m), che ha una forte influenza sulla densità dell’aria e quindi sulle performance delle vetture.

Sono previste 2 zone DRS, la prima sul rettilineo tra curva 3 e curva 4, mentre la seconda sul lungo rettilineo del traguardo.

I record Statistiche GP Messico

Vittorie

Jim Clark, Nigel Mansell, Max Verstappen e Alain Prost sono i piloti ad aver conquistato 2 vittorie in Messico. Dal ritorno della gara in calendario, nel 2015, hanno vinto una gara a testa Nico Rosberg e Lewis Hamilton.

Nelle scuderie, i più vincenti sono invece Lotus, McLaren e Williams con 3 successi ciascuna, seguita da Red Bull, Mercedes e Ferrari a 2.

Pole Position

Jim Clark è il miglior poleman del Gran Premio del Messico a quota 4 pole position, seguito da Ayrton Senna a 3 e Nigel Mansell a 2. Una Pole, tra gli altri, per Ricciardo, Vettel, Hamilton e Rosberg.

Tra i costruttori Lotus in testa con 6 pole position, Williams e McLaren a 3, Ferrari e Mercedes a 2.

Giri veloci

Nella classifica dei giri veloci svetta ancora una volta Jim Clark, autore di 3 giri veloci in gara. Inoltre hanno conquistato un giro veloce ciascuno Nico Rosberg, Daniel Ricciardo, Valtteri Bottas e Sebastian Vettel.

Nei team Lotus e Ferrari davanti a tutti con 4 giri veloci, poi Williams a quota 3, McLaren e Mercedes a 2 e Red Bull a 1.

record sul giro, nella configurazione attuale del circuito, sono datati 2018, eccetto la distanza in gara.

  • Qualifica: D. Ricciardo (Red Bull) – 1’14″759
  • Giro veloce in gara: V. Bottas (Mercedes) – 1’18″741
  • Distanza in gara: M. Verstappen (Red Bull) – 1h 36m 26.552s (media 189.971 km/h)

Cosa accadde nel 2018? Statistiche GP Messico

Statistiche GP Messico
Il podio del 2018. Foto: Virglilio Sport

Max Verstappen vince la sua quinta gara in carriera, seconda consecuitva in Messico, davanti a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Grazie al quarto posto, Lewis Hamilton diventa per la quinta volta campione del mondo, per la seconda volta consecutiva all’Autodromo Hermanos Rodriguez.

Pole Position: D. Ricciardo (Red Bull) – 1:14.759

Ordine di arrivo: 1. M. Verstappen (Red Bull)– 2S. Vettel (Ferrari) – 3. K. Raikkonen (Ferrari) 

Giro veloce: V. Bottas (Mercedes) – 1:18.741 (giro 65)

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Record e statistiche GP Giappone – Quanti campionati assegnati nel Sol Levante!

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.