F1 | Statistiche GP Monaco – Les jeux sont faits, rien ne va plus: i numeri della gara del principato

La F1 approda sul circuito del principato di Monaco per la quinta tappa stagionale: andiamo a vedere le statistiche di questo GP.

GP Monaco Vettel

Dopo una settimana di pausa la Formula 1 ritorna in pista sul circuito cittadino del principato di Montecarlo. Vediamo insieme la storia di questa corsa e alcune curiosità.

Statistiche e storia del GP di Monaco

La prima gara del GP di Monaco si è svolta nel 1950, primo anno del campionato del mondo, come seconda tappa subito dopo Silverstone. Il primo Gran Premio è stato vinto da Juan Manuel Fangio su Alfa Romeo. Tra il 1951 e il 1954 le monoposto non corsero tra le stradine del Principato. Questo evento è stato una tappa fissa del mondiale dal 1955 al 2019, è infatti uno dei GP con più storia di tutto il campionato. Per la prima volta nel giro di 66 anni la gara non si è svolta nel 2020, era stata programmata inizialmente per il 24 Maggio 2020. Dopo un anno di pausa le vetture sono quindi pronte a sfrecciare in questo iconico circuito cittadino.

I piloti più vincenti

Il pilota più vincente tra le strette barriere di Montecarlo è Ayrton Senna, con 6 vittorie. Dietro il campione brasiliano troviamo Michael Schumacher e Graham Hill con 5 vittorie a testa. Segue Alain Prost con 4 vittorie. Con 3 vittorie a testa troviamo Stirling Moss, Jackie Steward, Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Nella lista dei vincitori troviamo alcuni nomi di piloti ancora nel circus, Sebastian Vettel e Fernando Alonso hanno vinto 2 volte a testa questa corsa. Con una sola vittoria troviamo Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo. Nel corso della storia solo due piloti italiani hanno vinto questa gara, Riccardo Patrese nel 1982 e Jarno Trulli nel 2004.

Il team più vincente è la McLaren con ben 15 successi, seguita dalla Ferrari con 9. Seguono poi Lotus con 7 successi, BRM e Mercedes con 5 vittorie a testa. Continua la classifica la Red Bull con 4.

Caratteristiche

Statistiche GP Monaco

Il circuito è caratterizzato da una lunghezza di 3.337 km, i piloti percorreranno ben 78 giri per una lunghezza totale di gara di 260.286 km. Il tracciato è caratterizzato da 19 curve ed una sola zona DRS sul rettilineo principale. Lo speed trap è situato in uscita dal tunnel prima della nouvelle chicane.

Nelson Piquet qualche anno fa affermo che correre sul tracciato di Monaco è come andare in bicicletta nel soggiorno di casa tua. Questo per far capire la larghezza delle strade e la location della corsa. I sorpassi sulle stradine del principato sono infatti molto difficili. La gara del 2003 detiene il record di zero manovre di sorpasso effettuate durante la corsa.

Particolarità dell’evento

La tappa di Monaco è sicuramente la più glamour di tutte, molti team e piloti portano infatti caschi e livree particolari solo per questo evento. Inoltre il weekend di gara inizia il giovedì con le FP1 e le FP2, con le vetture che restano ferme nei garage il venerdì. Da notare anche il fatto che le strade vengo aperte al traffico subito dopo la fine delle prove. L’ultima particolarità riguarda le postazioni da cui poter assistere alla gara. Oltre alle classiche tribune si trovano anche appartamenti con viste mozzafiato sul circuito ma soprattutto gli yacht ormeggiati al porto.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Orari del Week End: GP Monaco 2021 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1, F2]

 

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member