F1 | Statistiche GP Singapore: Vettel e Mercedes i più vincenti della gara in notturna

Dopo due anni di assenza, la F1 torna al Marina Bay per l’appuntamento 2022: ecco tutte le statistiche del GP di Singapore.

F1 Statistiche GP Singapore
La F1 torna al Marina Bay: ecco le statistiche del GP di Singapore [Credits: Formula 1]
Questo weekend torna la tappa a Singapore, mancante nei calendari 2020 e 2021.
Il Gran Premio è stato il primo appuntamento del calendario a essere corso in notturna. La scelta è stata effettuata per garantire lo svolgimento del GP nell’orario tradizionale per il continente europeo (alle 14). Ciò ha richiesto l’installazione di ben 1600 proiettori led, in modo da garantire una perfetta visibilità ai piloti per tutta la durata del Gran Premio.

La storia del Gran Premio

L’introduzione di un Gran Premio a Singapore è recente. La prima edizione del GP di Singapore si è corsa, infatti, nel 2008 nel circuito di Marina Bay.
Il GP del 2008 è stato vinto da Alonso su Renault, ma le indagini sull’incidente di Nelson Piquet Jr. (provocato volutamente per favorire Alonso) hanno portato al ban dal circus di Flavio Briatore e Pat Symonds, successivamente riammessi (crashgate).

Da segnalare l’edizione del 2010, vinta sempre da Alonso, in cui il pilota spagnolo ottenne per la prima volta in carriera un Grand Chelem, ovvero la vittoria, pole position e giro veloce, nonché il mantenimento della testa della gara per tutta la durata del GP.

I piloti e le scuderie più vincenti F1 Statistiche GP Singapore

Il pilota più vincente a Singapore è Sebastian Vettel con 5 vittorie, seguito da Lewis Hamilton con 4. Riuscirà il britannico a ottenere qui la prima vittoria della stagione e a raggiungere Vettel?
Le scuderie più vincenti sono, invece, Mercedes con 4 vittorie seguita da Red Bull e Ferrari con 3 vittorie a testa.

Nelle pole position, la situazione è molto equilibrata con Hamilton e Vettel protagonisti, con 4 pole a testa. Tra le scuderie spicca Ferrari, davanti a tutti, con ben 5 pole position ottenute a Singapore; la seconda posizione è occupata da Mercedes con 3 pole. Riuscirà il team di Maranello a ottenere la pole anche in questa stagione?

Le caratteristiche del tracciato

Tacciato GP Singapore
Il tracciato del GP di Singapore [Credits: Formula 1]
Il tracciato è stato progettato dall’architetto Hermann Tilke: si tratta di un circuito cittadino che si snoda nella zona del Marina Bay.

Il circuito è uno dei più faticosi fisicamente per i piloti, che perdono circa 3kg in tutto il Gran Premio.
La lunghezza totale è di 5063 metri e il numero di curve è elevato: ben 23! Durante la gara, il tracciato viene percorso per 61 volte, per una distanza totale di 308.706 km.
Le zone DRS sono 3, una sul rettilineo principale, la seconda tra curva 5 e 7 e la terza e ultima tra le curve 13 e 14.

Il record del tempo sul giro è di 1’41″905 ed è stato fatto segnare da Kevin Magnussen nel 2018. Il record in qualifica appartiene invece a Lewis Hamilton, ottenuto sempre nel 2018 in 1’36″015.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter