F1 | Statistiche GP Ungheria – Hamilton e McLaren dominano all’Hungaroring

Dopo i due GP del Red Bull Ring, la F1 si sposta subito in Ungheria, dove Hamilton è il dominatore con 7 vittorie all’attivo. Nei costruttori comanda la McLaren, seguita dalla Ferrari.

gp ungheria f1
P300.it

La F1 si sposta in Ungheria, per il terzo GP della stagione. Atteso un riscatto della Ferrari dopo le pessime prestazioni in Austria.

Storia

La prima edizione del GP d’Ungheria si è disputata nel 1986, sul circuito dell’Hungarioring, unico tracciato ad aver ospitato una gara in Ungheria. Quella di quest’anno sarà la 35ª edizione. La prima edizione passò alla storia per il leggendario sorpasso in controsterzo di Nelson Piquet su Ayrton Senna, in Curva 1.

Da ricordare la prima fantastica vittoria di Jenson Button, sul bagnato, nel 2006, con la BAR Honda, partendo dal 14° posto.

Nella gara del 2007, vinta da Lewis Hamilton, si ricorda il blocco nella piazzola dei pit stop di Alonso sul compagno di squadra in qualifica. Alonso ebbe una penalità in griglia

Memorabile la vittoria di Vettel nel 2017, ottenuta nonostante il volante storto, grazie alla preziosa difesa di Kimi Raikkonen dagli attacchi di Lewis Hamilton.

Con la vittoria di Hamilton del 2018, si è interrotta la curiosa statistica del ‘chi vince qui non vince il Mondiale’. Infatti, dal 2005 al 2017, i vincitori del GP d’Ungheria non hanno poi mai vinto il titolo quell’anno.

Il tracciato

hungaroring ungheria f1 gp 2020
formula1.com

L’Hungaroring è una pista permanente, definita da molti una Montecarlo senza muri, ha subìto leggere modifiche nel corso degli anni.

Il tracciato misura 4,381 km, da percorrere in gara per 70 giri per una distanza totale di 306,630 km. Sono presenti 14 curve, di cui 8 a destra e 6 a sinistra.

I record

Michael Schumacher è il re della qualifica all’Hungaroring con 7 pole position conquistate, seguito da vicino da Lewis Hamilton a quota 6. McLaren e Ferrari guidano nei costruttori con 8 pole position a testa.

Lewis Hamilton guida invece la classifica delle vittorie con 7 successi in Ungheria. Michael Schumacher è secondo in questa classifica a quota 4 vittorie, poi Senna a 3. Nei Costruttori guida McLaren con 11 vittorie, poi Williams e Ferrari a quota 7.

L’ultimo Gran Premio

Nel 2019, vinse Lewis Hamilton con un sorpasso nel finale su Max Verstappen, a concludere il podio fu Sebastian Vettel. La Ferrari chiuse il Gran Premio con 60 secondi di ritardo dalla Mercedes di Hamilton, in quello che fu probabilmente la peggior gara della Rossa nel 2019. Vedremo se quest’anno il Cavallino si rialzerà dopo la debacle austriaca, o affonderà definitivamente.

gp ungheria f1 hungaroring statistiche budapest orari tv ferrari gara

F1 | Secondo Vettel la SF1000 aggiornata non è al livello di Racing Point e McLaren. Budapest decisiva.

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1