F1 | Stefano Domenicali sarà il nuovo CEO della Formula 1

La notizia bomba arriva da RaceFans: l’ex team principal di Ferrari sarebbe pronto a ricoprire la carica di CEO della F1.

domenicali ceo f1

La F1 cambierà CEO: Chase Carey, in carica dal gennaio 2017, sarebbe pronto a lasciare il ruolo a Stefano Domenicali. L’importante notizia è riportata da racefans.net, che ritiene che il passaggio di consegna sia oramai cosa fatta.

Carey ha recentemente portato a termine la sottoscrizione da parte di tutti i team del Patto della Concordia. L’americano, che è anche il presidente della massima categoria automobilistica, dovrebbe mantenere un ruolo rivolto all’esterno.

La figura di Stefano Domenicali non ha bisogno di presentazioni. I tifosi della Ferrari lo ricorderanno come team principal del Cavallino dal 2008 al 2014. Grazie alla sua esperienza a Maranello, l’italiano è legato sia all’amministratore delegato della F1 Ross Brawn, sia a Jean Todt, suo predecessore alla guida della Ferrari.

Domenicali, 55 anni, è nato ad Imola e si è formato all’Università di Bologna, entrando in F1 nel 1991. Dopo le dimissioni da boss della Rossa nel 2014, assunse, nel dicembre dello stesso anno, la guida della commissione monoposto della FIA. Due anni dopo è diventato CEO di Lamborghini.

Ora Domenicali è pronto a diventare CEO della F1. Il dirigente imolese dovrebbe entrare in carica prima dell’inizio del prossimo campionato. RaceFans riporta che Liberty Media si è rifiutata di commentare la notizia quando è stata contattata dal medesimo sito.

Tre importanti ex uomini Ferrari ricopriranno i ruoli principali della dirigenza della Formula 1. Tuttavia Todt ha già annunciato che non cercherà il rinnovo del mandato da presidente della FIA, in scadenza al termine dell’anno prossimo.

 

Seguici anche su Instagram

 

Orari del Week End: GP Russia 2020 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1, F2]

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.